Calabria7

DIpendenti della Formazione e dei Servizi per il Lavoro: situazione critica

La situazione critica in cui versa il settore della formazione professionale e dei servizi per il lavoro, oramai da diversi anni, ci induce, ancora una volta, a far sentire la nostra voce al fine di uscire dall’isolamento e riaffermare l’importanza e la dignità di un settore che, a torto, viene identificato sempre e solo in termini negativi mentre, in questi anni, in silenzio e con serietà tanti professionisti, hanno operato tra mille difficoltà vedendo spesso mortificate le loro potenzialità e il loro impegno.

Gli enti di formazione e le Agenzie per il Lavoro già nei giorni scorsi hanno iniziato una protesta contro l’immobilismo regionale che di fatto, ha ingessato ogni attività relativa ai Programmi di Istruzione e Formazione Professionale, Dote Lavoro e Inclusione Attiva e Garanzia Giovani.
La situazione prospettata durante l’evento organizzato lo scorso 13 giugno è drammatica: graduatorie degli percorsi IeFP in attesa di pubblicazione da più di un anno, giovani (e meno giovani) disoccupati che dopo mesi di tirocinio aspettano di vedersi corrisposte le relative indennità, ritardi nell’approvazione delle domande di Dote lavoro e tanto altro ancora.
Insomma una serie di problemi che si riversano non solo sui beneficiari delle singole misure, ma anche su tutti noi dipendenti del settore che non vediamo stipendi da mesi e, quanti abbiamo resistito in questi anni, rischiamo il nostro posto di lavoro mentre, già centinaia di posti di lavoro sono andati persi nel nostro settore a causa della mancanza di programmazione da parte della Regione Calabria e nel silenzio più assordante da parte dei mass media.
A seguito della protesta del comparto nei giorni scorsi il Presidente della Regione Calabria On Gerardo Mario Oliverio ha incontrato i rappresentanti degli enti di formazione e delle Agenzie per il Lavoro, rassicurando i presenti su un cambio di marcia immediato e su un rapido sblocco di tutte le situazioni che languono in Regione ormai da troppo tempo. Alla riunione erano presenti anche l’Assessore Angela Robbe e il Direttore Generale del Dipartimento Lavoro e Formazione, Dr. Roberto Cosentino.
La notizia dell’interessamento e dell’impegno da parte del Governatore della Calabria e dell’Assessore, registrato alla fine dell’incontro, ci induce ad un cauto ottimismo nella speranza che finalmente si dia continuità ed efficacia all’azione burocratica e amministrativa regionale anche a tutela del nostro posto di lavoro che andrebbe, inevitabilmente perso, se le cose non dovessero cambiare.
Gli enti di formazione e le Agenzie per il lavoro non essendo entità astratte, sono sopravvissuti al “nulla” degli ultimi anni soprattutto grazie al lavoro costante dei tanti professionisti del settore che hanno lavorato con impegno e serietà nonostante non sia stato loro garantito un futuro e tantomeno la certezza dello stipendio a fine mese.
Tutto questo ha mortificato il nostro ruolo sociale, leso la nostra dignità di professionisti, e il diritto di intere famiglie ad avere un futuro, e in più ha contribuito ad aggravare la situazione occupazionale ed economica della nostra regione che è già drammatica.
E i nostri problemi occupazionali non dipendono certo dalla crisi economica generale in quanto il settore della formazione e delle politiche attive per il lavoro, essendo finanziato da cospicui fondi europei, avrebbe dovuto registrare una tenuta e invece, inspiegabilmente, sembra arrivato al capolinea, e con esso il nostro presente e il nostro futuro.
Ci aspettiamo, pertanto, sicuramente interventi immediati per ridare ossigeno agli enti del settore e non rischiare a breve il licenziamento, ma chiediamo soprattutto un cambiamento radicale e strutturale di tutto il settore rispetto al quale intendiamo avere un ruolo attivo nelle fasi decisionali, con la partecipazione di una rappresentanza dei dipendenti agli incontri tra le parti, in quanto la nostra intenzione non è certo quella di limitarsi a sterili polemiche ma essere parte costruttiva e dialogante per migliorare lo stato delle cose.

Il movimento dei dipendenti della Formazione e dei Servizi per il Lavoro

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Controlli della polizia nei luoghi della movida catanzarese: elevate diverse sanzioni

Alessandro De Padova

Anas: Catanzaro, proseguono lavori illuminazione gallerie della 106

Matteo Brancati

Graffiti e writer, di scena la creatività a Santa Caterina sullo Ionio

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content