Discariche ‘ignoranti’ nella fiumara Assi di Monasterace

Le fiumare in Calabria, gia’, sono corsi d’acqua (in genere torrenti , più raramente fiumi ) dal corso essenzialmente breve, caratterizzati da un letto  assai largo e ciottoloso, impetuosi e copiosi di acque durante l’inverno e l’autunno e da una scarsissima portata d’acqua;  nonché da relativo moto placido per il resto dell’anno, nella definizione dal letto abbastanza largo, vero, teatro ormai fisso di ignorantate incivili, che lo identificano come luogo per scaricare materiale di scarto edili, mobili vecchi, frigo, cucine vecchie , materiali ferrosi e pezzi di bitume, per non dire di rifiuti piu’ pericolosi magari, chi lo sa?

Che dire, il territorio, i fiumi, i mari , le spiagge, ricchezze naturalistiche , che dovremmo un po’ tutti difendere , civicamente ognuno di noi facendo la nostra umile e doverosa parte di sentinella delle stesse ricchezze , risorse, che invece di curare , tutelare , stiamo inquinando e violentando con l’ignoranza in piena , straripante che distrugge gli argini della civilta’ , della natura. Andando a fare un giro in mountain bike, al sabato, per godersi la natura, scoprire qualche interessante percorso sportivo turistico da proporre, per segnalare a chi questo sport lo pratica ogni giorno e ci lavora.

Che dire, il territorio, i fiumi, i mari , le spiagge, ricchezze naturalistiche , che dovremmo un po’ tutti difendere , civicamente ognuno di noi facendo la nostra umile e doverosa parte di sentinella delle stesse ricchezze , risorse, che invece di curare , tutelare , stiamo inquinando e violentando con l’ignoranza in piena , straripante che distrugge gli argini della civilta’ , della natura. Andando a fare un giro in mountain bike, al sabato, per godersi la natura, scoprire qualche interessante percorso sportivo turistico da proporre, per segnalare a chi questo sport lo pratica ogni giorno e ci lavora.

Cosa  scopri? Scopri delle vere e proprie discariche a cielo aperto di rifiuti considerati speciali, provenienti da cantieri edilizi, intere camionate di materiale, scaricati nel letto dell’argine sinistro della fiumara Assi , devo dire e’ una vera e propria vergogna, che ti fa focalizzare la vera ignoranza che ci circonda , che si tramuta in azioni incivili e illegali, contro l’ambiente e il nostro futuro.Non serve dilungarci parlano le immagini e le foto, repertoriate stamane , percorrendo l’argine sinistro della fiumara Assi, lato Monasterace Centro, occorre piu’ controllo del territorio e sanzioni penali e pecuniarie importanti contro questi incivili ignoranti , che cosi facendo non solo lucrano evitandosi di smaltire il materiale e quindi dovendo pagare delle cifre per tale operazione, ma cosa ancora peggiore inquinano il nostro territorio , i nostri fiumi, mari , spiagge tesori di pregevole fattura , luccicanti di luce propria , ma che vengono cosi oscurati dalla piu’ incivile della Ignorantate , quella di inquinare e violentare anche la fiumara ASSI di MONASTERACE. Per l’occasione la pagina ufficiale di Trasparenza Calabrese su facebook , ha creato un evento , dove sara’ possibile votare l’ IGNORANTATA PIU’ INCIVILE NELLA FIUMARA ASSI, partecipando e mettendo il MI PIACE.

(blog   www.trasparenzacalabrese.it di Gianpiero Taverniti)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Dalle verifiche "non risultano compromissioni o furto di dati", ma i tecnici sono comunque "impegnati per mitigare le conseguenze dell'attacco"
L'intervento, per il quale saranno impiegati circa 9,2 milioni di euro, sarà realizzato su un'area di circa 18.000 metri quadrati
Sono previsti temporali anche di forte intensità, con frequente attività elettrica
I giudici hanno respinto l'appello avanzato dalla Procura di Catanzaro con cui si insisteva sul sequestro preventivo dell’area del Beltrame
Lo spettacolo si replicherà in altre cinque località calabresi, grazie al sostegno del Consiglio regionale
Il Procuratore di Catanzaro e lo storico presenteranno domani mattina il loro ultimo libro “Fuori dai confini”
La segreteria regionale del Pd si è riunita per organizzare le iniziative da mettere in cantiere nei prossimi mesi
Il Tribunale di Reggio ha inflitto al 66enne 4 anni ed 8 mesi. Condannate anche la moglie ed una figlia
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved