Dissesto idrogeologico, d’Ippolito al ministro Costa: “Introdurre nuova Autorità di distretto”

Giuseppe d’Ippolito

«Occorrerebbe introdurre una nuova Autorità di distretto della Calabria che possa svolgere la propria attività con specifica attenzione alle peculiari caratteristiche del dissesto idrogeologico della regione».

È la proposta del deputato M5S Giuseppe d’Ippolito al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, formulata in un’interrogazione con cui il parlamentare gli ha chiesto «se intenda promuovere iniziative di carattere normativo volte a riorganizzare l’articolazione della suddetta Autorità, al fine di meglio tutelare i territori esposti ai rischi di cui in premessa», cioè «terremoti, frane e inondazioni» che «colpiscono con continuità diverse aree della regione, provocando vittime e danni e limitandone le potenzialità di sviluppo». L’obiettivo dell’iniziativa del deputato della commissione Ambiente è «garantire una presenza politica e tecnica più incisiva in ambito europeo sulle tematiche dei rischi naturali, in modo da consentire al nostro Paese di avere almeno su questi temi un ruolo non subalterno».

È la proposta del deputato M5S Giuseppe d’Ippolito al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, formulata in un’interrogazione con cui il parlamentare gli ha chiesto «se intenda promuovere iniziative di carattere normativo volte a riorganizzare l’articolazione della suddetta Autorità, al fine di meglio tutelare i territori esposti ai rischi di cui in premessa», cioè «terremoti, frane e inondazioni» che «colpiscono con continuità diverse aree della regione, provocando vittime e danni e limitandone le potenzialità di sviluppo». L’obiettivo dell’iniziativa del deputato della commissione Ambiente è «garantire una presenza politica e tecnica più incisiva in ambito europeo sulle tematiche dei rischi naturali, in modo da consentire al nostro Paese di avere almeno su questi temi un ruolo non subalterno».

Perciò, ha significato nella sua interrogazione l’esponente del Movimento 5 Stelle, è fondamentale che la Calabria, tra le regioni più esposte ai pericoli del dissesto idrogeologico, abbia strutture capaci di intervenire sul piano della prevenzione, perché «nel tempo sono scomparse le Autorità di bacino regionali, che nel meridione sono confluite in un’unica Autorità di distretto, denominata dell’Appennino meridionale, il che si è rivelata una scelta non adeguata per la tutela del territorio». Per D’Ippolito, con una propria Autorità di distretto la Calabria potrebbe intervenire con più efficacia e in rete, in quanto «ha un sistema di Protezione civile che negli ultimi anni si è via via consolidato, dimostrando una buona capacità di risposta nell’emergenza, con un sistema universitario particolarmente qualificato sui temi dei rischi naturali e un lavoro di rilievo del Cnr».

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved