Divampano le fiamme in uno studio medico di Catanzaro, 4 persone si rifugiano sul tetto (VIDEO)

I Vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere il rogo e portare in salvo quattro persone che si erano rifugiate sul tetto a causa del fumo

Le squadre dei Vigili del fuoco del comando di Catanzaro, sede centrale e distaccamento di Sellia Marina, sono intervenute, con supporto di autobotte e autoscala, nel quartiere Lido per l’incendio in una abitazione adibita a studio medico al secondo piano di un condominio.

Le squadre dei Vigili del fuoco del comando di Catanzaro, sede centrale e distaccamento di Sellia Marina, sono intervenute, con supporto di autobotte e autoscala, nel quartiere Lido per l’incendio in una abitazione adibita a studio medico al secondo piano di un condominio.

Il fumo nero e denso originatosi dalla combustione si è incanalato nella tromba delle scale creando panico negli appartamenti sovrastanti. In particolare, 4 persone residenti all’ultimo piano, si  sono rifugiate sul tetto dello stabile e sono stati evacuati con ausilio dell’autoscala. L’intervento dei Vigili del fuoco è valso allo spegnimento del rogo, evitando così il propagarsi delle fiamme all’intero stabile e, alla messa in sicurezza del sito. Non risultano danni a persone. Al momento in via precauzionale lo studio medico  è da considerarsi inagibile insieme a parte dell’appartamento sovrastante in attesa di ulteriori verifiche tecnico-strumentali più approfondite.

LEGGI ANCHE | Incendio in un palazzo a Catanzaro, i Vigili del fuoco evacuano lo stabile (VIDEO)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il Pontefice si è recato negli studi Rai per registrare un intervento all'interno del programma "A sua immagine"
Kevin Murataj, insieme ai compagni di classe e agli insegnanti, stava lasciando una pizzeria per proseguire la serata in discoteca
Il rogo si è sviluppato nel primo pomeriggio di sabato. La colonna di fumo visibile a diversi chilometri di distanza
L'uomo è stato colpito davanti al portone di casa. Trasportato d'urgenza in ospedale, è deceduto poco dopo il suo arrivo
La tecnica è quella di lanciare involucri con droga e telefonini nei pressi dei cortili, dove i detenuti svolgono le ore di aria e socialità"
La giovane è stata soccorsa da un passante, che l'ha vista uscire scalza e barcollante da un parco
I parenti della giovane hanno riferito che il corpo presentava ferite multiple alla testa che potrebbero essere state inferte con un machete
Il piccolo comune, in cui da sempre c'é stata una presenza pervasiva della 'ndrangheta, potrà contare su un importante presidio di legalità e sicurezza
Protagonista della vicenda una donna di 86 anni. Si sono rivelate decisive le indicazioni fornite dell'operatore
Accade spesso che visitatori della montagna si avvicinino con contatto agli stessi, creando però un danno irreversibile. Il tocco, infatti, lascia sui piccoli un profumo che la madre non riconosce più
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved