“Divorzio diretto” per coppia di marocchini, il Tribunale di Catanzaro applica la legge del paese d’origine

Operazione Andromeda

La prima Sezione Civile del Tribunale di Catanzaro, in composizione Collegiale, ha accolto il ricorso per “divorzio diretto” ovvero senza passare dalla fase della separazione giudiziale proposto congiuntamente da due coniugi di nazionalità marocchina. Il Tribunale, accogliendo la tesi degli Avvocati Maria Adalgisa Iuliano e Francesco Ansani ha pronunciato il divorzio dei coniugi applicando il Regolamento dell’Unione Europea che prevede per i coniugi stranieri il diritto di sciogliere il loro matrimonio in Italia chiedendo l’applicazione della Legge del proprio paese di origine. Ed infatti, il diritto dello Stato del Marocco non prevede la separazione ma solo il divorzio per mutuo consenso, con o senza condizioni.

I legali Maria Adalgisa Iuliano e Francesco Ansani esprimono soddisfazione per quanto statuito dal Tribunale di Catanzaro con una pronuncia che ha pochi precedenti in Italia.

I legali Maria Adalgisa Iuliano e Francesco Ansani esprimono soddisfazione per quanto statuito dal Tribunale di Catanzaro con una pronuncia che ha pochi precedenti in Italia.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La manifestazione fortemente voluta dal Comune dopo l’operazione antimafia Hybris contro le cosche Piromalli e Molè
La misura cautelare trae origine da una indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme e condotta dall'Arma territorial
“Ci hanno ringraziato per l'aiuto che gli abbiamo dato. Hanno sofferto tanto ed hanno lavorato per superare la tragedia"
La vicenda riguardava dei buoni sottoscritti nel 2002, che Poste rifiutava di pagare perché riteneva fossero oramai prescritti
"I soldi stanziati per la Calabria, ad esempio, devono restare in Calabria, così come quelli assegnati ad ogni Regione”
"Si tratta del primo risultato dell’istituzione della facoltà di Medicina a Cosenza, perché è un investimento realizzato dall’Unical"
L’Autorità di bacino chiede nuovi approfondimenti. L’avvio del cantiere slitta a data da destinarsi. Intanto la sanità vibonese sprofonda
La minore veniva dapprima fatta bersaglio di minacce verbali per poi essere aggredita con pugni e schiaffi
Nella colluttazione l'anziano cadde a terra battendo la testa. Trasportato in ospedale, morì dopo due settimane di agonia e sofferenza
Il questore di Crotone ha emesso un  provvedimento di daspo per la durata di 2 anni a carico di un tifoso di 19 anni
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved