Calabria7

Dole e Catanzaro Calcio ancora insieme

Squadra vincente non si cambia. E per questo, per la terza stagione consecutiva, Dole Italia conferma la sponsorizzazione della formazione del Catanzaro Calcio nel campionato di Lega Pro per la stagione 2019/2020.

Lo sport in genere combinato ad un’alimentazione corretta ed equilibrata dà vita ad uno stretto binomio che, oltre a mantenere il corpo attivo, libera e rafforza la mente.

Dole, uno tra i maggiori produttori e distributori al mondo di frutta fresca di qualità premium, da sempre promuove la rilevanza dell’adozione di uno stile di vita salutare, costituito appunto da esercizio fisico, dieta sana e tempo dedicato a sé stessi e alle proprie passioni.

Quando due realtà che condividono gli stessi valori si incontrano è del tutto naturale che nasca una collaborazione forte e duratura ed è ciò che è successo tra noi e il Catanzaro Calcio.” – commenta Cristina Bambini, responsabile marketing Dole Italia – e prosegue “Il calcio è movimento, divertimento e fonte naturale di benessere fisico e mentale, così come lo è uno stile alimentare consapevole e ben bilanciato, ricco dei giusti nutrienti che possano rendere il cibo un nutrimento benefico. La frutta fresca, infatti, così buona, dolce naturalmente, fonte energetica e con eccellenti principi nutritivi è il miglior alleato di ogni atleta, lo snack perfetto da consumare in ogni momento della giornata.”  – e conclude – “Siamo orgogliosi di supportare per il terzo anno consecutivo le Aquile del Sud impegnate ad affrontare nuove sfide in questa stagione di campionato appena avviata. A loro va tutto il nostro supporto e il nostro auspicio di un percorso ricco di soddisfazioni.”

Una sferzata di energia, vitamine e tante altre proprietà benefiche racchiuse nella frutta, quindi, per la rosa giallo-rossa del capoluogo calabrese, per il club e per tutti i tifosi ed appassionati sportivi.

 

 

Articoli Correlati

“Operazione “cemento” a Giovino non passerà, gravi le affermazioni di Santacroce”

Carmen Mirarchi

Grave infezione per un neonato: salvato al ‘Pugliese’ di Catanzaro

nico de luca

Multopoli, assolti Abramo e Tallini: dimostrata correttezza

manfredi