Dolore, lacrime, incredulità tra Catanzaro e Simeri Crichi per la morte della giovane Martina

Vittima del terribile incidente stradale nel quartiere Aranceto. La Procura ha disposto l'autopsia e sequestrato le auto

La Procura della Repubblica di Catanzaro ha aperto un fascicolo d’indagine per fare luce su quanto accaduto ieri sera nel quartiere Aranceto lungo viale Magna Graecia, teatro di uno spaventoso incidente stradale che ha causato la morte di Martina Guzzi, 25 anni, originaria di Petilia Policastro ma domiciliata insieme al suo compagno a Simeri Mare. La giovane donna ha perso la vita in seguito a un terribile scontro con un’altra auto (LEGGI QUI).

Il sequestro delle auto, l’autopsia e il lutto cittadino

Il sequestro delle auto, l’autopsia e il lutto cittadino

I due mezzi sono stati sottoposto a sequestro mentre la salma di Martina è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’esame autoptico finalizzato a fornire agli inquirenti qualche elemento in più in ordine alla dinamica dell’incidente. Al termine dell’autopsia il corpo verrà restituito ai familiari per i funerali che si terranno questo venerdì alle ore 16 nella Chiesa del Sacro Cuore del quartiere Lido di Catanzaro dove abita la madre di Martina. Intanto il sindaco di Simeri Crichi ha proclamato il lutto cittadino. Un’intera comunità è infatti straziata dal dolore improvviso che ha duramente colpito la famiglia di Martina Guzzi.

Cordoglio e incredulità sui social

Inondati di messaggi di cordoglio, tristezza e incredulità i social. Esterrefatti gli amici della giovane che faticano a credere in quanto accaduto. Atroce il dolore del suo giovane compagno che con Martina aveva programmato un futuro roseo da scrivere e vivere insieme. Un futuro che si è interrotto bruscamente su quella maledetta strada tra il quartiere Lido e Aranceto, dove gli incidenti non sono un inedito. Quell’auto accartocciata nella quale ha perso la vita Martina è il simbolo di una tragedia immane ma i social la stanno ricordando diversamente con altre immagini, altre foto, quasi a voler celebrare la classica bellezza mediterranea che neanche la morte potrà sfiorire, il suo sorriso inebriante che contrasta con la tragedia e i suoi occhi pieni di vita. Martina era e continuerà ad essere soprattutto questo. Per la famiglia, il compagno, gli amici.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved