Calabria7

Donna incinta uccisa a coltellate, fermato il marito: “Ero drogato”

Ha ammesso di aver ucciso la moglie, Giovanni Di Cicco, 48 anni, il marito di Romina Iannicelli, 44 anni, trovata stamattina nel suo appartamento, a Cassano allo Ionio (Cosenza), priva di vita. L’uomo, secondo quanto si apprende, interrogato a lungo, avrebbe affermato di essere stato sotto effetto di droghe e di aver avuto una lite con la consorte. Poi l’avrebbe aggredita. E’ stato arrestato.

L’omicidio è avvenuto nel corso della notte. Sul posto c’è il medico legale, che sta esaminando il cadavere per stabilire le cause della morte, probabilmente dovuta a delle coltellate, che poi saranno più in dettaglio esaminate nel corso dell’autopsia.

La vittima è una sorella di Giuseppe Iannicelli, che fu ucciso nel gennaio del 2014 insieme alla convivente e al nipotino di soli tre anni, Cocò. I corpi furono trovati carbonizzati in un’auto. La vicenda colpì molto l’opinione pubblica. Gli inquirenti non collegano, però, l’omicidio di oggi con i fatti del 2014.

La donna era incinta. I carabinieri hanno rintracciato e fermato Giovanni De Cicco, marito di Romina Iannicelli, 44 anni, trovata stamattina nel suo appartamento, a Cassano allo Ionio (Cosenza), priva di vita. Sarebbe stato lui ad uccidere la moglie. La donna sarebbe morta a seguito di un trauma cranico dovuto ad alcuni colpi ricevuti con un oggetto contundente.

 

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, auto sbanda su vetture parcheggiate e ponteggio

nico de luca

Detenzione ai fini di spaccio, arrestato 18enne

Mirko

Forza posti di blocco e tenta di investire militare: arrestato nel Catanzarese

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content