Calabria7

Donna morta in ospedale a Cosenza, la ricostruzione della direzione

annunziata

La direzione sanitaria dell’azienda “Annunziata- Mariano santo- Santa Barbara” di Cosenza ha diffuso una nota in relazione agli articoli di stampa relativi al decesso di una paziente di 57 anni avvenuta al Pronto Soccorso dell’ospedale del capoluogo bruzio.

“La paziente – recita la nota – è giunta in Pronto Soccorso alle ore 9.37 del 20.07.2019 con gravi esiti di patologia neoplastica, operata nel mese di febbraio, era attualmente in trattamento chemioterapico. Dalla scheda di Pronto Soccorso la paziente è stata presa in carico da un primo sanitario alle ore 9.45; ore 9.46 sono stati richiesti esami di laboratorio; ore 9.48 è stato richiesto un RX addome e somministrata terapia; ore 10.34 è stata richiesta consulenza per ecografia addome ore 11.12 e ore 11.14 rispettivamente – prosegue l’azienda – è stato eseguito esame obiettivo e visita chirurgica; ore 13.56 è stata somministrata terapia antidolorifica e morfina; ore 15.19 viene presa in carico da altro sanitario per cambio turno ore 15.23 è stato disposto tac addome con e senza mezzo di contrasto; ore 19.15 peggioramento del quadro clinico: paziente incosciente e assenza di polso.

Nonostante la somministrazione di adrenalina e ventilazione, assenza di ripresa di attività cardiaca. Si constata il decesso della paziente”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, focolaio all’ospedale di Polistena: positivi tre medici e due infermieri

Antonio Battaglia

Candeggina nel calice, ex parroco: “Dubbio di un atto non ricada su comunità”

Mirko

Sanità, Sapia (M5S): “Assunzioni ‘sospette’ in ospedale Cosenza”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content