Donne al Centro di scena al Teatro comunale di Catanzaro per finanziare Mondo Rosa (VIDEO)

La campagna di raccolta fondi, denominata 'Aiutaci ad Aiutare', è promossa dal Centro calabrese di solidarietà

di Danilo Colacino – Uno spettacolo dal titolo Donne al Centro, che probabilmente gioca un po’ con le parole, quello in programma domenica prossima alle 20 al Teatro Comunale di Catanzaro. Scopo dell’evento? Una campagna di raccolta fondi, denominata ‘Aiutaci ad Aiutare’, promossa dal Centro calabrese di solidarietà (Ccs) per finanziare Mondo Rosa. Il riferimento è alla casa rifugio-centro antiviolenza, che accoglie donne e minori vittime di abusi e maltrattamenti. Che il Ccs ha aperto esattamente 10 anni fa.

L’esibizione in programma fra sei giorni è stata illustrata oggi negli uffici amministrativi del Ccs di via Lucrezia della Valle. Ad aprire il giro degli interventi la direttrice amministrativa del Ccs, Vittoria Scarpino. Che ha affermato: “Donne al Centro è un nostro nuovo messaggio lanciato alla città. Il primo fundraising di un settore aperto da noi, a cui l’anno scorso si sono dedicate sei persone fra collaboratori interni ed esterni. Perché abbiamo la necessità di sostenere Mondo Rosa, la cui madrina è peraltro l’attuale sottosegretario del Viminale, Wanda Ferro“.

L’esibizione in programma fra sei giorni è stata illustrata oggi negli uffici amministrativi del Ccs di via Lucrezia della Valle. Ad aprire il giro degli interventi la direttrice amministrativa del Ccs, Vittoria Scarpino. Che ha affermato: “Donne al Centro è un nostro nuovo messaggio lanciato alla città. Il primo fundraising di un settore aperto da noi, a cui l’anno scorso si sono dedicate sei persone fra collaboratori interni ed esterni. Perché abbiamo la necessità di sostenere Mondo Rosa, la cui madrina è peraltro l’attuale sottosegretario del Viminale, Wanda Ferro“.

A seguire il consulente del Ccs Nino Piterà: “Siamo all’anno zero. Iniziamo dunque un’attività ex novo, cioè mettere insieme delle risorse. Sappiamo, però, di avere una grande e lunga storia alle spalle, impegnati nel mondo del disagio e della fragilità. Comunque sia, ci auguriamo che la città risponda all’accorato appello da noi rivolto. Non a caso – ha concluso – per permettere a tutti di venire, abbiamo stabilito l’orario delle 20 in modo da permettere anche a chi il pomeriggio dovesse andare allo stadio per la partita del Catanzaro di venire poi la sera”.

Divertimento e riflessione

A chiudere Francesco Passafaro di Teatro Incanto, che si è soffermato in particolare sullo spettacolo: “Racconteremo storie di donne viste con gli occhi di uomini. Alcune belle, altre molto meno. Incentrate su vari temi come ad esempio quello, tragico, del femminicidio. A raccontarle saranno uomini, ma facendolo come fossero donne. Vale a dire con un’interpretazione al femminile. In modo originale e capace di suscitare emozioni negli attori che speriamo siano trasmesse al pubblico. Che potrà così divertirsi tanto, ma pure riflettere”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Circolare operativa agli enti proprietari delle strade finalizzata a coordinare gli interventi di messa in sicurezza e di miglioramento delle condizioni
Si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è accusato di aver perseguitato con diverse condotte una donna conosciuta nel corso di una cena
Il prossimo sabato 25 maggio l’incontro “Con Giorgia i giovani cambiano l’Europa”. Ci saranno i candidati alle elezioni europee
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved