Calabria7

Doppia preferenza genere, sindacati annunciano sit-in

Il prossimo 15 aprile si riunirà il Consiglio regionale con alll’ordine del giorno la proposta di legge sulla parità di accesso tra uomini e donne alle cariche elettive regionali. Cgil, Cisl e Uil annunciano un sit in motivandone le ragioni in un comunicato stampa.

“Dopo mesi di dimenticanze e rinvii, ci auguriamo – affermano – che la legge sia sul binario giusto, quello che la conduce verso la sua approvazione. Ribadiamo ancora una volta, ai nostri politici regionali, come non sia più tempo di lasciare le donne fuori dagli organi decisionali.

La misura di cui si chiede la più celere approvazione, ha il pregio di voler “far considerare” all’elettore la possibilità di votare sia per uomini sia per donne, concorrendo così a realizzare quel clima culturale favorevole all’idea che il rinnovamento di cui hanno bisogno le Istituzioni passa anzitutto per una più equa rappresentanza dei generi. Auspichiamo – continua il documento – che la Calabria e la sua politica regionale, ancora una volta, non voglia rimanere indietro e si adegui ad una legge che è ormai dettato costituzionale, ad una legge che è segnale di senso civico oltre che di grande responsabilità che non riguarda solo le donne”.

Cgil, Cisl e Uil Calabria, pertanto, “il 15 aprile terranno un sit-in, con una forte e massiccia presenza di uomini e donne, davanti alla sede del Consiglio regionale per sostenere con forza l’approvazione della legge sulla doppia preferenza di genere”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Ballottaggio a Cosenza, l’ago della bilancia pende a sinistra: De Cicco sosterrà Franz Caruso

Maria Teresa Improta

Perizie false per Mantella, chiesto rinvio a giudizio per avvocati e medici (NOMI)

Matteo Brancati

Coronavirus, 2 nuovi casi positivi a Nocera Terinese

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content