Dottoressa calabrese si schianta contro un muro dopo 12 ore in Pronto Soccorso

La dottoressa aveva visitato oltre 30 persone
infermiere locri

Poteva essere fatale il colpo di sonno che l’ha colpita mentre tornava a casa, alle 8 di ieri mattina, dopo 12 ore di lavoro ininterrotto al Pronto Soccorso di Locri, per la dottoressa Palma Romeo. La donna, infatti, con la sua auto è andata a sbattere contro un muro. Fortunatamente, la sua vita non è in pericolo. Ha riportato solo alcune escoriazioni, ematomi e contusioni. I codici rossi e gialli necessitano di almeno due medici a turno, vien facile capire che servono sei medici al giorno e, invece, i soli nove presenti non riescono neppure a coprire due giorni.

Dodici ore di lavoro al Pronto Soccorso di Locri

Dodici ore di lavoro al Pronto Soccorso di Locri

Ecco che si vedono turni sovrumani di dodici e anche di più ore mentre l’utenza servita è di circa 131.985 abitanti suddivisi nei 42 comuni che compongono la Locride. A questi cittadini bisogna aggiungere adesso anche i tanti turisti. Si parla di circa 35 mila accessi al mese. Di certo -come scrive il Quotidiano del Sud – solo nella notte tra domenica e lunedì, prima dell’incidente, la dottoressa Romeo del pronto soccorso di Locri ha avuto 30 nuovi accessi più i pazienti che erano già ricoverati al pronto soccorso prima dell’inizio del suo turno.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved