Dramma a Capodanno: petardo esplode tra le gambe di un 22enne, genitali amputati

Il giovane ha anche riportato un trauma cranico e uno facciale, oltre a gravi ferite agli arti inferiori e al polso

A Copertino, in provincia di Lecce, un ragazzo di 22 anni è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per la rimozione dei genitali, fortemente danneggiati da un petardo esplosogli accidentalmente in mezzo alle gambe. Subito dopo il terribile incidente, avvenuto durante la notte di San Silvestro, il giovane è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Lecce, dove al momento si trova ricoverato e sotto osservazione. Qui il personale medico ha riscontrato sin dal primo momento gravi traumi su entrambi gli arti inferiori e al polso.

Il 22enne ha infatti riportato un trauma cranico, uno facciale e uno al tronco degli organi genitali. Di fronte alla gravità della situazione i medici si sono quindi ritrovati costretti a procedere con un delicato intervento, a causa delle complicanze sopraggiunte, e a dovergli amputare i genitali. Oltre all’incidente accaduto al 22enne, altre sette persone sono rimaste ferite dallo scoppio dei petardi durante la notte di San Silvestro in Puglia, come si legge su Repubblica.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'associazione "Basta Vittime sulla 106" ha invitato i cittadini a visionare il progetto e avanzare "osservazioni capaci di migliorare il progetto"
Il presidente Pennetti ha snocciolato i numeri ed evidenziato la presenza di soli 8 magistrati in servizio sui 12 previsti nella pianta organica
scolacium
"I Catarisano subordinati alle consorterie del Crotonese, ma su Borgia tutti gli appalti e i lavori erano cosa loro"
"Magistratura e forze dell’ordine calabresi restituiscono sicurezza ai territori e libertà ai cittadini e agli imprenditori"
Dopo la colluttazione con un dipendente, lo stesso ha inseguito l'uomo e recuperato la refurtiva. Il rapinatore individuato e arrestato
Nell'elenco l'ex presidente della Provincia di Vibo Bruni e diversi ex dirigenti del Comune. Erano stati tutti assolti ma i familiari delle vittime hanno fatto ricorso
Domani si insedierà il Comitato di coordinamento del Polo formativo territoriale della Scuola nazionale dell'amministrazione della Calabria
L'associazione mette in guardia i consumatori: "Convenienza non è sinonimo di qualità"
Sono stati i compagni di lavoro a lanciare l'allarme. Il lavoratore è morto durante i tentativi di liberarlo da parte dei sanitari del 118
Come sta cambiando quella che era la provincia più mafiosa d'Italia: "Ora serve la consapevolezza di tutti e in certi ambienti ancora non c'è"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved