Droga e furto di energia, disposta la chiusura di un bar a Reggio Calabria

Il questore della provincia reggina ha ordinato la sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande esercitata
bar a Reggio

Il personale della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Amministrativa e Sociale ha proceduto, ai sensi dell’articolo 100 del Tulps, alla chiusura di un bar sito in via Santa Caterina a Reggio Calabria, già oggetto di un’attività di controllo conclusasi con l’arresto, effettuato dal personale della Sezione Volanti e della Squadra Mobile, di uno dei due proprietari, colto in flagranza dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e furto di energia elettrica. Per ragioni di ordine e sicurezza pubblica, pertanto, il questore della provincia di Reggio Calabria ha disposto la sospensione dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande esercitata, con la conseguente chiusura dell’esercizio commerciale per 15 giorni.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved