Calabria7

Droga: scoperte 2 piantagioni nel Reggino, 4 arresti

rapina cosenza

Due piantagioni di droga scoperte e 4 persone arrestate.

E’ il bilancio di due distinte attività dei carabinieri della tenenza di Rosarno e della Stazione di San Ferdinando, assieme ai colleghi Cacciatori di Calabria e del Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia. La prima piantagione, trovata a seguito di un servizio di osservazione avviato alle prime luci dell’alba, era situata in un giardino in pieno centro cittadino a Rosarno, composta da circa 100 piante di marijuana dell’altezza media di 80 centimetri circa, in pieno stato vegetativo. La piantagione, all’interno della quale era possibile accedere solo seguendo un percorso obbligato attraverso un foro ricavato in una recinzione, occultata da una fitta vegetazione, era irrigata manualmente dal gestore del terreno, un 29enne rosarnese, con precedenti per traffico di droga.

L’arresto è scattato grazie all’intervento tempestivo dei militari insospettiti dai movimenti dell’uomo, il quale, scavalcando la ringhiera del suo balcone e passando attraverso il foro appositamente praticato nella recinzione, è entrato nella piantagione,d ove deteneva tutti gli attrezzi utili per l’irrigazione e la coltivazione.

Le piante rinvenute sono state campionate e sequestrate per essere trasmesse al RIS di Messina per le analisi tossicologiche del caso. La droga, una volta raccolta ed essiccata, avrebbe consentito di ricavare circa 5 kg di marijuana in grado di far conseguire profitti illeciti superiori a 3 mila euro. L’uomo, arrestato, posto dai militari in regime degli arresti domiciliari. Dovrà rispondere del reato di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope.

A distanza di poche ore dal rinvenimento, nell’agro del Comune di San Ferdinando, in Contrada Ferraro, i militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria hanno confermato la segnalazione dei colleghi dell’8° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Vibo Valentia, i quali, durante un sorvolo avvenuto lo scorso 20 giugno, avevano individuato la presenza di una possibile piantagione, ben occultata all’interno di un fondo agricolo in disuso.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, posta attaccata alla lapide: sconcerto al cimitero

nico de luca

Droga nel Crotonese, ventidue i rinviati a giudizio (NOMI)

nico de luca

Serie B, Rivas piega il Monza e regala tre punti d’oro alla Reggina

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content