Dudut (Anolf): “Basta con le tragedie come quelle di San Ferdinando”

Marian Dudut, presidente dell’Associazione nazionale oltre le frontiere (Anolf) Calabria, attraverso una nota stampa, ha trattato il tema dei migranti, con particolare riferimento alla tendopoli di San Ferdinando. Lo stesso ha annunciato anche la partecipazione alla manifestazione “Fuori dal ghetto, insieme per dare più dignità al lavoro agricolo”, programmata per il 26 febbraio a Reggio Calabria.

“La tragedia di San Ferdinando -si legge- in cui ha perso la vita Moussa Ba come quelle degli altri due migranti morti nella Piana di Gioia Tauro non può essere dimenticata. Cosi’ come non puo’ essere affrontata con uno sgombero forzato e senza alcuna prospettiva della baraccopoli”. L

“La tragedia di San Ferdinando -si legge- in cui ha perso la vita Moussa Ba come quelle degli altri due migranti morti nella Piana di Gioia Tauro non può essere dimenticata. Cosi’ come non puo’ essere affrontata con uno sgombero forzato e senza alcuna prospettiva della baraccopoli”. L

“Drammi come questi – continua – devono spingere le istituzioni e la politica ad offrire soluzioni alternative che mettano al centro la dignità dell’uomo e le condizioni di sfruttamento che spesso i migranti sono costretti a subire per sopravvivere. Per questo diciamo basta alle vite tristemente spezzate e alle baraccopoli. Ma basta anche ai lavoratori sfruttati”.

Secondo lo stesso Dudut “non e’ accettabile continuare in questa situazione”.

“Mi rivolgo – dice a proposito della manifestazione – ai tanti extra comunitari che vivono in Calabria affinché partecipino tutti assieme a questa importante mobilitazione a Reggio Calabria. Sara’ un modo concreto per appoggiare la strategia avanzata, in più occasioni, dalla Usr Cisl Calabria e Fai Cisl regionale di superare la concezione dei ghetti attraverso la realizzazione di progetti abitativi da costruire all’interno delle aziende agricole.

Valorizzare il sistema agricolo calabrese – afferma alla fine – significa anche dare dignità al lavoro ed eliminare, cosi’, le condizioni in cui nasce e si diffonde il caporalato”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nella finale mondiale azzurri ancora ko (6-4) nella finale contro la Seleçao, imbattibile sulla sabbia di Dubai
Serie D
Altra vittoria pesantissima per il Trapani, che ipoteca la promozione in Serie C
Il messaggio che viene fuori dal seminario organizzato nel Cosentino intende rilanciare quello che è stato il caposaldo dell’inclusione per le persone non vedenti
Lo scontro ha interessato una Fiat Grande Punto e una Volkswagen Golf. Durante le operazioni di soccorso la strada è stata momentaneamente bloccata
Allarmata preoccupazione del presidente Paolo D'Achille in una lettera aperta alla ministra Anna Maria Bernini e al rettore dell'Ateneo di Bologna, Giovanni Molari
La giovane è riuscita a dare l'allarme e a denunciare l'accaduto
''Dovrebbero essere cancellati i loro visti'', ha detto il presidente ucraino
L'elogio dello stilista al presidente del Consiglio: "Ha due elementi importanti in corpo abbastanza robusti, non ce li ha ma è come se ce li avesse"
Sono stati i vicini di casa a chiamare i soccorsi. I medici del Suem arrivati sul posto hanno stabilizzato il giovane che è stato trasportato in ospedale
Al corteo, che si sta svolgendo sotto una pioggia battente, partecipa la segretaria del Pd, Elly Schlein
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved