Calabria7

Due talenti catanzaresi nel grande cast di Madama Butterfly

Ci sono anche due talenti catanzaresi nel grande cast di Madama Butterfly in scena sabato sera al Politeama. Al soprano Giorgia Teodoro e al tenore Davide Minoliti sono stati affidati dal regista Mauro Avogadro e dal direttore musicale Filippo Arlia i ruoli rispettivamente di Kate Pinkerton e del principe Yamadori.

“Un motivo di particolare orgoglio – ha sottolineato il Sovrintendente Gianvito Casadonte – vedere all’opera due cantanti nati a Catanzaro e già affermati in campo nazionale accanto a mostri sacri dell’opera lirica come Amarilli Nizza e Fabio Armiliato”.

Giorgia Teodoro consegue il diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica “S. Giacomantonio” di Cosenza, sotto la guida del M° Maria Pia Piscitelli. Prosegue gli studi di tecnica ed interpretazione vocale con il M° Annamaria Dell’Oste ed il M° Alessandra Rezza e nel 2016, sotto la guida del M° Giuseppe Finzi, consegue il diploma di II livello in Musica Vocale da Camera con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore.

Nel 2018 si aggiudica un premio speciale al Concorso Lirico Internazionale “San Francesco di Paola”, presso il Teatro “A. Rendano” di Cosenza, a seguito del quale si esibisce in due concerti presso “Gli Amici del Loggione del Teatro alla Scala” di Milano e presso Casa Verdi, accompagnata al pianoforte dal M° Luigi Stillo. Si è classificata seconda al “Premio Claudio Abbado”- Categoria Musica Vocale da Camera, indetto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

E’ stata selezionata dal M° Renato Bruson in qualità di allieva affettiva durante lo svolgimento della Masterclass su F.P. Tosti e la musica da camera italiana presso il Teatro Regio di Parma, in cui si è esibita accompagnata al pianoforte dal M° Raffaele Cortese. Sempre al Teatro al Regio di Parma, si è esibita in un concerto lirico dedicato al M° Bruson , selezionata tra i suoi migliori allievi, accompagnata dalla Provadorchestra Project Orchestra, diretta dal M° Marco Dallara.

Ha all’attivo prime esecuzione assolute, in Italia e all’estero. Ha seguito masterclass di perfezionamento con il M° Renato Bruson, il M° Giovanna Casolla, il M° Dimitra Theodossiou e il M° Giuseppe Sabbatini. Ha cantato in qualità di soprano solista nel Requiem KV 626 di W.A. Mozart, accompagnata dall’orchestra Magna Graecia di Taranto e diretta dal M° Alvise Casellati.

Davide Minoliti ha conseguito la laurea di primo livello in Canto Lirico presso il Conservatorio B. Maderna di Cesena. Debutta il ruolo di Parpignol ne La Bohéme di G. Puccini presso il Teatro Politeama di Catanzaro, diretto dal M° Carlo Palleschi. Interpreta Goro nella Madama Butterfly di G. Puccini, al fianco di Beatrice Greggio. In qualità di artista del coro ha lavorato presso il Teatro A. Bonci di Cesena nelle produzioni di Orfeo ed Euridice di C. W. Gluck e nel Don Giovanni di W. A. Mozart, diretto dal M° Claudio Desderi. Nel 2018 diventa membro del Coro Lirico Siciliano, diretto dal M° Francesco Costa, con cui ha intrapreso importanti tournée in Italia e all’Estero.

Ha collaborato con il Coro Lirico Lucia Marrucino sotto la guida del M° Christian Starinieri, per la produzione di Lucia di Lammermoor di G. Donizetti, presso il Teatro Marrucino di Chieti.
Nel 2018 prende parte al “Rossini Opera Festival” di Pesaro in qualità di artista del coro (Adina di G. Rossini con Lisette Oropesa). Insieme al coro del Teatro della Fortuna di Fano, diretto dal M° Mirca Rosciani, ha cantato Falstaff di G. Verdi presso i più prestigiosi Teatri Marchigiani e Abruzzesi. Tra gli ultimi impegni si ricordano il Concerto Lirico Sinfonico con il Coro dell’Opera Parma presso il KKL Theatre di Lucerna e la registrazione CD per Warner Music Italia dell’opera integrale Pagliaccidi R. Leoncavallo, insieme al Coro Lirico Siciliano ed il M° Filippo Arlia.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Dissesto idrogeologico: Oliverio al M5s, “Accolte proposte Regione”

Matteo Brancati

Volley Soverato, conferma per coach Napolitano

Matteo Brancati

Abramo invita ufficialmente Conte: “CdM sia a Catanzaro”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content