Calabria7

Duplice omicidio nel cimitero, presunto killer torna in libertà

Luigi Galizia è stato scarcerato per scadenza dei termini massimi di custodia cautelare. A ordinare la rimessione in libertà è stata la Corte d’Assise di Appello di Catanzaro che ha accolto l’istanza presentata dal difensore Cesare Badolato. L’uomo era stato condanno in primo e secondo grado all’ergastolo, sentenza annullata in Cassazione con rinvio alla Corte d’Appello di Catanzaro per la celebrazione di un nuovo processo. L’accusa è quella di essere stato l’esecutore materiale del duplice omicidio avvenuto il 30 ottobre 2016 nel cimitero di San Lorenzo del Vallo, in provincia di Cosenza. Le vittime Edda Costabile di 77 anni e la figlia Ida Maria Attanasio di 52 anni furono freddate da colpi di pistola esplosi da una calibro 9 mai ritrovata. Erano rispettivamente mamma e sorella di Francesco Attanasio giovane condannato per l’omicidio di Damiano Galizia, fratello del presunto reo. Damiano fu ritrovato cadavere avvolto in un tappeto nel cortile di un appartamento di Arcavacata, nella zona universitaria di Rende. Sullo sfondo della vicenda il ritrovamento di un arsenale di armi in un box fittato dai due nei pressi dello svincolo autostradale di Cosenza Nord. Scoperta che sarebbe stata resa possibile proprio dalle indiscrezioni rese da Francesco Attanasio agli investigatori della Questura di Cosenza.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incidente mortale a Villapiana, uomo muore sul colpo

manfredi

Regionali, Mario Occhiuto: valutiamo appello Berlusconi

manfredi

Le Terme Luigiane chiudono i battenti: “Costretti da provvedimenti comunali”

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content