Duplice omicidio nel Cosentino, c’era anche un capretto accanto al corpo di una delle vittime

Un 'simbolo' che potrebbe rendere più solida la tesi della criminalità organizzata
omicidio nel cosentino

Sarebbero emersi nuovi particolari sul duplice omicidio avvenuto ieri sera a Castrovillari, nel Cosentino, dove un uomo e una donna sono stati trovati morti in auto (LEGGI QUI). A essere uccisi Maurizio Scorza, 57enne con precedenti per droga, e la compagna, una 38enne di origini tunisine. Il corpo dell’uomo è stato rinvenuto nel portabagagli della sua Mercedes, mentre quello della donna era sul sedile lato passeggero della vettura. Nel baule della Mercedes, inoltre, sarebbe stato trovato un capretto morto. Era accanto al corpo di Scorza, un ‘simbolo’ che potrebbe rendere più solida la tesi della criminalità organizzata. In merito al movente, però, non si escluderebbe alcuna ipotesi.

(Foto Ansa)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved