Eccidio Fosse Ardeatine, il ricordo a Catanzaro nel 25 Aprile della Giunta Fiorita (VIDEO)

Il sindaco di Catanzaro Fiorita: "Ricordare quello che ha vissuto il nostro Paese è anche un modo per ricostruirne uno migliore"

Eccidio delle Fosse Ardeatine. Oggi pomeriggio a Catanzaro nella Biblioteca De Nobili si è tenuto un incontro dedicato in collaborazione con l’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) comitato provinciale di Catanzaro Luciano Guerzoni. Banco di prova della coscienza al servizio delle nuove generazioni, questa l’ottica con la quale viene analizzato il drammatico evento storico. Il sindaco di Catanzaro Nicola Fiorita ha relazionato affermando che “è un 25 Aprile particolare, il primo della nostra amministrazione”. “Vogliamo onorare questa ricorrenza – ha affermato il primo cittadino di Catanzaro – e lo facciamo in una città che è attraversata da diverse iniziative. Ricordare quello che ha vissuto il nostro Paese è anche un modo per ricostruirne uno migliore e attraversare questo tempo senza dimenticare che sono ancora in corso guerre anche nel cuore dell’Europa”.

“Oggi, per ovvie ragioni, ci sentiamo in pericolo”

“Oggi, per ovvie ragioni, ci sentiamo in pericolo”

Presenti anche il presidente del Consiglio comunale Gianmichele Bosco, il presidente della commissione consiliare Cultura Nunzio Belcaro, Mario Vallone presidente del comitato provinciale Anpi Catanzaro, Donatella Monteverdi assessore alla Cultura – Pubblica Istruzione – Pari Opportunità del Comune di Catanzaro e la docente Raimonda Bruno. “Stante le dichiarazioni che si sono susseguite in questi giorni da parte di esponenti delle istituzioni e del governo – sostiene Gianmichele Bosco – corre l’obbligo da parte di tutti quanti noi di risollevare le coscienze. Il 25 Aprile rappresenta la Festa di Liberazione dal nazi-fascismo da parte dell’Italia, ma è anche simbolo della Resistenza che assume tante forme. La resistenza è anche nei confronti di colui il quale parla nel 2023 di sostituzione etnica. Oggi, per ovvie ragioni, ci sentiamo in pericolo. Bisognerebbe avere tutti quanti la coscienza di un reale pacifismo fatto anche attraverso una reale volontà di raggiungere la pace e non soltanto con le parole. Tantomeno con la distribuzione di armi”.

Il 25 Aprile simbolo della Resistenza

“Il 25 Aprile è una data storica della nostra Costituzione, – spiega l’assessore Monteverdi – quest’anno l’amministrazione comunale ha inteso con Anpi proporre una riflessione sulle Fosse Ardeatine aperta alle nuove generazioni. Elemento della memoria della comunità con cui i giovani devono imparare a misurarsi”. “La Liberazione – ha dichiarato Belcaro – è un evento fondante della nostra Repubblica. Il 25 Aprile è la giornata che restituisce all’Italia la libertà. Non è declinabile in altro modo, raccontarlo in maniera diversa anche se il presidente del Senato La Russa lo vivrà andando sulla tomba dell’antisovietico Jan Palack in Repubblica Ceca”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
È possibile acquistare il biglietto direttamente all’ingresso, altrimenti la prenotazione è disponibile sul sito web del museo
Il ragazzo viveva con il padre a Reggio Calabria, in un quartiere disagiato. Finì quasi per caso nel mondo della malavita
Al momento dell'incidente l'asfalto era bagnato ed è probabile che la macchina super sportiva viaggiasse a forte velocità.
Dopo 11 anni ritorna al Teatro Tenda di Vena di Maida, tra i principali comuni calabresi a dedicare il Venerdì Santo a questo argomento
Il prodotto era contaminato dal batterio Escherichia coli Stec. I genitori chiedono il ritiro immediato del marchio dal mercato
La manifestazione rivendica l'autodeterminazione, l'autorappresentanza e l'accessibilità degli spazi pubblici per le persone autistiche
Le fiamme sono divampate su una zona montuosa tra Altilia Grimaldi e Pedivigliano e non distante dalla A2 del Mediterraneo
Il rapinatore ha rubato solo poche centinaia di euro. Questo è il quarto atto criminoso registrato in città in poche settimane
Serie B
Al "Tardini" il match più atteso, mentre i silani provano ad allontanare lo spettro playout
L'imputato è stato difeso dinanzi alla suprema corte dagli avvocati Diego Brancia e Valerio Vianello Accorretti del foro di Roma
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved