Editoria: fondi agli edicolanti, sostegno della Cgil

"Riteniamo - si legge in una nota del sindacato - che ci sia la necessità di una lotta antifascista quotidiana, a favore di un Paese democratico"

È partita in questi giorni una raccolta firme, da parte degli edicolanti di tutta Italia, indirizzata al Presidente del Consiglio e al Presidente della Repubblica per chiedere di destinare alle edicole una parte consistente del finanziamento pubblico per l’editoria e mettere in sicurezza un settore altrimenti sempre più in declino. L’appello nazionale è promosso dal sindacato edicolanti Sinagi, a supporto dei tanti punti vendita calabresi, che hanno deciso di intraprendere una raccolta firme tra i cittadini per sensibilizzare l’opinione pubblica ed il governo su un tema che coinvolge la vita di migliaia di famiglie calabresi.

È noto che la categoria dei giornalai si trova da anni in una crisi profonda da cui sembra non poter esserci alcuna via d’uscita, eppure l’edicola è un luogo di incontro quotidiano che da sempre rappresenta una lanterna accesa sulle città, nei centri storici, nelle periferie e rappresenta un baluardo insostituibile per una stampa libera e accessibile a tutti i cittadini. «Dai dati in nostro possesso, – affermano le segreterie regionali della Slc Cgile della Cgil Calabria – oltre 400 rivendite di giornali hanno chiuso in Calabria nell’ultimo decennio, una situazione insostenibile che, oltre sulle edicole, ha avuto e continua ad avere pesanti ripercussioni sulla fragile editoria locale.

È noto che la categoria dei giornalai si trova da anni in una crisi profonda da cui sembra non poter esserci alcuna via d’uscita, eppure l’edicola è un luogo di incontro quotidiano che da sempre rappresenta una lanterna accesa sulle città, nei centri storici, nelle periferie e rappresenta un baluardo insostituibile per una stampa libera e accessibile a tutti i cittadini. «Dai dati in nostro possesso, – affermano le segreterie regionali della Slc Cgile della Cgil Calabria – oltre 400 rivendite di giornali hanno chiuso in Calabria nell’ultimo decennio, una situazione insostenibile che, oltre sulle edicole, ha avuto e continua ad avere pesanti ripercussioni sulla fragile editoria locale.

Per tali ragioni invitiamo i cittadini a recarsi presso la “loro” edicola a firmare l’appello promosso dal Sinagi. Organizzeremo inoltre raccolte firme nei posti di lavoro calabresi per sostenere questa iniziativa che potrà contribuire alla stabilizzazione del settore e della condizione lavorativa ed economica di migliaia di padri e madri di famiglia calabresi».

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il legale Verri sottolinea che il noto penalista catanzarese ha ricevuto un'informazione di garanzia per abuso di ufficio e falso
Scoperto traffico e distribuzione di sostanze stupefacenti. L'organizzazione avrebbe avuto ampia disponibilità di armi
"La Calabria - affermano i due consiglieri - si ritrova a fronteggiare una nuova scure, come se non bastassero le già gravi ferite inferte dalla politica dei tagli"
In programma una grande manifestazione, che dovrebbe svolgersi tra il 16 e il 18 ottobre
Sul caso indagano i Carabinieri che mantengono il più stretto riserbo
Ribadite "con forza" le ragioni politiche dello "stare insieme" per "costruire una coalizione progressista alternativa al governo di centrodestra che guida da decenni la città"
Circa 300 finanzieri, 26 unità navali e due elicotteri sono stati impegnati per garantire la sicurezza e la corretta fruizione del mare
Il viaggio del gruppo, secondo le testimonianze raccolte dal personale della Guardia costiera e delle forze dell'ordine, era iniziato giovedì scorso da un porto della Turchia
Tutti tra i 13 e i 14 anni, sono accusati di molestie e disturbo alle persone, danneggiamento aggravato e minaccia
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved