Calabria7

Elezioni Lamezia, secondo comizio pubblico per candidato Cristiano

Il pubblico al comizio di Cristiano

(ndl) – Anche per il candidato indipendente a sindaco di Lamezia Massimo Cristiano è stato un fine settimana molto intenso di attività elettorale.

Dopo Piazza Fiorentino a Sambiase teatro dell’incontro il centralissimo corso Giovanni Nicotera a Nicastro. Anche in questa circostanza, Cristiano ha ribadito i concetti guida del suo programma elettorale espressi nel precedente incontro con i cittadini ed illustrati con l’ausilio di «slide» su un maxischermo luminoso.

Alla presenza di una folta cornice di pubblico, noncurante della pioggia, il candidato delle liste civiche «La Svolta» e «Nuova Lamezia», ha parlato di burocrazia, di ambiente, di PSC, di edilizia, disabilità, sport, cultura, del piano piano spiaggia.

Inoltre di periferie abbandonate, di  turismo, dei servizi pubblici, dei conti pubblici ed infine di trasparenza e soprattutto legalità. Faremo un operazione trasparenza e verità sui conti pubblici e contratti pubblici entro il primo mese.

Se verrò eletto Sindaco, creerò una Lista di disoccupati per aggredire il degrado da cima a fondo. Metteremo in campo un assessorato alla salute per tutelare il nostro ospedale.

Massima attenzione verso il nostro aeroporto, troppi ritardi da parte della Regione e di Sacal per la realizzazione della nuova Aerostazione, già finanziata dalla Comunità Europea.

Siamo la vera novità di questa campagna elettorale, gente del popolo, gente del fare, senza padroni.

A conclusione dell’applauditissimo incontro il candidato ha parlato di daspo urbano e della scottante tematica del campo Rom di Scordovillo già affrontate in diverse altre circostanze.

ZANGARONA

Sempre nella giornata di ieri, ma in mattinata, il viaggio di Cristiano ha toccato la popolosa frazione di Zangarona. Anche qui riscontrate una serie di inefficienze, prima tra tutte l’assenza di trasporto pubblico e poi la mancanza di decoro urbano.

Anche per Zangarona, il candidato a Sindaco Cristiano ha proposto il progetto di defiscalizzazione per quei commercianti che intendessero avviare delle attività in loco per evitare lo spopolamento. A ciò si affianca l’idea di un nuovo Piano comunale strutturale che possa permettere alla zona una naturale ed auspicabile espansione con tutti i servizi annessi.

Sempre a Zangarona in evidenza una pericolosa frana che insiste da tantissimi anni e che Comune non ha mai preso in considerazione, con grave rischio per la popolazione.

Secondo Cristiano: «Qui manca  un centro di aggregazione sociale, e non esistono parchi urbani.

Redazione Calabria7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Corap, lunedì nuova seduta congiunta Commissioni Consiglio regionale

Matteo Brancati

In diecimila per Arisa al Centro Due Mari di Maida

manfredi

Incidente sulla statale 280 nel Catanzarese, interviene elisoccorso (VIDEO)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content