Era l’incubo di Taurianova, in manette il “ladro dei commercianti” (VIDEO)

reddito cittadinanza

Non si era fermato nel compiere furti seriali neanche durante il periodo di lockdown, creando un forte allarme tra i cittadini di Taurianova, ma oggi, Domenico Nasso, 24 enne taurianovese, già gravato da precedenti, è  stato condotto in carcere dai carabinieri della Compagnia di Taurianova all’esito di una approfondita attività investigativa. L’uomo infatti, è stato destinatario di misura cautelare custodiale emessa dal Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura, diretta dal procuratore Ottavio Sferlazza, in quanto ritenuto responsabile di almeno 8 furti in esercizi pubblici di Taurianova, tutti commessi tra il gennaio e l’aprile scorso.  

Il provvedimento cautelare è frutto di una articolata attività investigativa condotta dai militari di Taurianova, coordinati dal sostituto procuratore Giorgio Panucci, i quali hanno documentato come l’uomo, per diversi mesi, aveva commesso una seria di furti nella cittadina all’interno di bar, supermercati, farmacie, cartolibrerie e persino dentro gli uffici comunali, al fine di asportare tutto il contante che trovava all’interno dei locali.

Il modus operandi

Il modus operandi era sempre lo stesso. L’uomo usciva rigorosamente di notte, travisato con cappelli e sciarpe, portava con sé grimaldelli ed altri oggetti da scasso e, dopo aver individuato l’esercizio pubblico da svaligiare, forzava con abilità le serrande e le porte, così riuscendo, in poco tempo, ad asportare tutto il denaro che trovava. Almeno otto colpi che gli hanno consentito di rubare da pochi euro, contenuti in distributori automatici, a circa 2.000 euro, frutto dell’incasso di una farmacia in periodo di emergenza epidemica. Significativo è stato anche il furto all’interno degli uffici comunali di Taurianova: l’uomo infatti, di notte, si è introdotto nella sede del Municipio forzando abilmente varie porte, ha asportato la moneta contenuta in un distributore automatico, per poi ricercare e trovare l’incasso della tariffa di stazionamento dei mercatali, riscossa nei giorni precedenti, così sottraendola all’ente pubblico. 

Mai ripreso in volto

Domenico Nasso era stato molto attento a non farsi riprendere in viso dalle telecamere e nello scegliere il momento più sicuro per agire, tuttavia la minuziosa indagine svolta dai carabinieri, che hanno esaminato diverse decine di telecamere, svolti specifici servizi di osservazione e perquisizioni, ha consentito di raccogliere gravi e concordanti elementi indiziari a suo carico in relazione ai furti commessi, consentendo all’autorità giudiziaria di emettere la misura cautelare della custodia in carcere.  

In carcere dovrà rispondere di furti pluriaggravati

L’uomo è stato quindi condotto alla casa circondariale di Palmi e dovrà rispondere a processo di numerosi furti pluriaggravati. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Da gennaio 2024 sono stati confermati 5 cinque casi nella stessa regione
L'Intervista
Lo scenario prefigurato dal docente Unical che estende il problema a tutto il Paese: "Lo Stato rischia di fallire"
l'inviato
In 200 vivono nel totale degrado in uno degli angoli più nascosti della tanto osannata Perla del Tirreno. Mezzo secolo di promesse e mancate risposte
Si tratta di due migranti di circa 30 anni, accusati di reati contro il patrimonio e la persona
Ceraso: “Oggi la mia gente ha dimostrato di non avere paura, sono orgoglioso di essere il loro sindaco”
Per ricostruire la dinamica dell'incidente sono intervenuti i carabinieri e gli ispettori dell'azienda sanitaria locale
Il racconto di un uomo di 56 anni sopravvissuto perché ha ricevuto microbiota fecale e fegato
La decisione del preside dell'Istituto Munari di Crema fa discutere ed è diventata un caso politico
Entrambi sarebbero in attesa di primo giudizio. A vigilare sui cortili della prigione c'era un solo agente
La strada è stata provvisoriamente chiusa al traffico. Il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved