Escalation criminale nel Cosentino, minacce social al sindaco di Corigliano Rossano

Messaggi analoghi sono stati inviati ad un assessore comunale. Nei giorni scorsi è stata incendiata l'auto del presidente del Consiglio
minacce sindaco corigliano rossano

Messaggi di minacce contenenti “emoticon” raffiguranti, tra l’altro, maialini, topi, fiamme e la scritta Sos sono stati inviati al sindaco di Corigliano Rossano, Flavio Stasi. A renderlo noto è stato lo stesso Stasi con un post sul suo profilo Facebook.

Messaggi analoghi sono stati inviati ad un assessore comunale. Stasi ha anche denunciato quanto è accaduto alle forze dell’ordine, mostrando i messaggi ricevuti. L’episodio che riguarda il sindaco Stasi fa seguito all’intimidazione subita nella notte tra sabato e domenica scorsi dal presidente del Consiglio comunale di Corigliano Rossano, Marinella Grillo, alla quale persone non identificate hanno incendiato l’automobile.

Messaggi analoghi sono stati inviati ad un assessore comunale. Stasi ha anche denunciato quanto è accaduto alle forze dell’ordine, mostrando i messaggi ricevuti. L’episodio che riguarda il sindaco Stasi fa seguito all’intimidazione subita nella notte tra sabato e domenica scorsi dal presidente del Consiglio comunale di Corigliano Rossano, Marinella Grillo, alla quale persone non identificate hanno incendiato l’automobile.

Fatto denunciato alle forze dell’ordine

“Cari concittadini, io non sono molto sveglio – scrive il sindaco nel suo post – ma mi affido all’intelligenza collettiva della mia comunità: secondo voi, questi messaggi pieni di disegnini, ricevuti ieri da me e da un assessore, possono avere qualche correlazione con l’incendio dell’auto della nostra cara Presidente del Consiglio? Ovviamente sono messaggi che abbiamo sottoposto alle forze dell’ordine, ma ci tenevo a chiedere anche alla mia comunità un’opinione. Perché voglio che la mia gente sia più consapevole, più informata, più incazzata per ciò che sta accadendo e per l’effetto negativo che questa manica di vigliacchi ha sulla città . Perché quello di Marinella è solo l’ultimo caso, il più grave. Io non so se si tratti di un messaggio in codice, non me ne intendo. Ma se fosse un tentativo di impaurirci, mi dispiacerebbe molto per gli autori perché davvero hanno impiegato il loro tempo molto, molto male”.

“Voglio ringraziare il questore di Cosenza, Giuseppe Cannizzaro, ed il prefetto, Vittoria Ciaramella, per avere anticipato a domani pomeriggio il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, precedentemente convocato per giovedì: Sono certo che sarà utile ed importante. Contestualmente voglio ringraziare tutti coloro che, dentro e fuori le istituzioni, ci stanno facendo pervenire messaggi di vicinanza. Grazie di cuore. Questa volta nessuno può girarsi dall’altra parte”. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"La situazione è drammatica", scrive Vittimberga in una lettera indirizzata a ministri dello Stato, prefetto e Regione Calabria
L'incontro dopo le problematiche sollevate dal sindacato Usb e dagli studenti. Amc "assente" ma Bosco precisa: "Attendere nomina nuovo Dg"
Il 20enne era in auto con amici che lo riprendevano per una sfida social. La sua auto "viaggiava a 124km/h immediatamente prima dell'impatto"
Il cosentino era in Francia da 16 anni sotto falso nome e faceva il pizzaiolo dopo la condanna all'ergastolo per duplice omicidio
"Si faccia rumore per dire che i dati sulla violenza di genere sono inquietati. Giulia non sia dimenticata". Prevista una seconda funzione
Il piccolo di 12 anni era in casa col fratellino di 6 durante il femminicidio. L'uomo l'avrebbe uccisa perché "era stato tradito"
Tra loro anche un minorenne. Sgominata associazione a delinquere a carattere familiare. La merce rubata spesso rivenduta su noti e-commerce
Per la vittima sono stati inutili i soccorsi prestati dagli operatori sanitari del 118 che ne hanno potuto solo constatare il decesso
Si tratta del secondo incidente mortale sul lavoro nella stessa zona nel giro di pochi giorni
La mamma aveva chiesto di sospendere la bocciatura e di accertare il diritto di suo figlio ad un piano didattico personalizzato conforme alle caratteristiche individuali dell'alunno
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved