Escalation criminale nella Sibaritide, in fiamme l’auto del presidente del Consiglio comunale

Notte di fuoco e alta tensione a Corigliano-Rossano. Prese di mira tre auto. Indagini dei carabinieri. Pochi dubbi sulla natura dolosa degli incendi
incendio auto corigliano

Alta tensione nella Sibaritide sempre più nella morsa di un’escalation criminale che non conosce sosta. Notte di fuoco quella appena trascorsa. L’ennesima della serie. Stavolta nel mirino è finita l’auto del presidente del Consiglio comunale di Corigliano Rossano, l’avvocato Marinella Grillo. La sua Fiat 500, parcheggiata sotto casa, è stata quasi completamente distrutta dalle fiamme.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona e a spegnere l’incendio prima che le fiamme si propagassero ulteriormente mentre i carabinieri del Nucleo radiomobile hanno già avviato le indagini per dare un nome e un cognome agli ignoti attentatori. La pista dolosa è al momento quella più battuta dagli inquirenti anche perché l’avvocato Grillo era stata già oggetto di atti intimidatori e minacce.

La solidarietà di Occhiuto

“Le minacce e le intimidazioni fanno schifo e qualificano i parassiti che le eseguono. A ciascuno di noi il compito di individuare e isolare coloro che vogliono vivere in una società inquinata da ricatti e prevaricazioni. Vicinanza e solidarietà al presidente del Consiglio comunale di Corigliano-Rossano, Marinella Grillo”. Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria.

Fiorita: “Sia fatta piena luce”

Vicinanza anche dal sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita: “Il grave atto intimidatorio di cui è stata vittima Marinella Grillo, presidente del consiglio comunale di Corigliano-Rossano – ha detto il primo cittadino – rappresenta l’ennesimo vile tentativo di condizionare la vita di un rappresentante delle istituzioni democratiche e quella di un’intera comunità civile. Per questo va condannato nella maniera più netta possibile. A Marinella Grillo voglio far giungere la mia piena e incondizionata solidarietà, insieme con quella di tutta la città capoluogo. L’auspicio è che sull’episodio venga fatta al più preso piena luce ma che soprattutto non venga in alcun modo abbassata la guardia sulla necessità di garantire sicurezza agli amministratori pubblici, mentre il fenomeno delle intimidazioni nei loro confronti sembra vivere un pericolosa recrudescenza”.

Bosco: “Grave attacco alla democrazia”

Anche il presidente del Consiglio comunale di Catanzaro, Gianmichele Bosco, esprime la sua ferma solidarietà alla presidente del Consiglio comunale di Corigliano-Rossano, Marinella Grillo, in merito all’incendio doloso della sua autovettura avvenuto nella notte scorsa. “L’atto intimidatorio di cui è stata vittima la Presidente Grillo – dichiara Bosco – è un grave attacco alla democrazia e alla libertà di espressione. Esprimo la mia vicinanza alla collega e a tutta la comunità di Corigliano-Rossano, che non deve cedere alla paura e alla rassegnazione”. In particolare, Bosco sottolinea la gravità dell’atto in quanto perpetrato nei confronti di una rappresentante delle istituzioni, la quale, in quanto tale, è chiamata a svolgere un ruolo di garanzia e di tutela dei diritti dei cittadini. Bosco auspica che le indagini delle forze dell’ordine possano portare al più presto all’individuazione dei responsabili e che la giustizia possa fare il suo corso.

Vicinanza del Pd

Ad aggiungersi al coro di solidarietà anche i consiglieri regionali del Partito democratico Bevacqua e Iaccuci: “Solidarietà e vicinanza a Marinella Grillo. Serve massima attenzione in un periodo in cui le intimidazioni si susseguono e la criminalità sembra rialzare la testa»

Altre due auto incendiate a Corigliano

A Corigliano, quasi contestualmente, sono state incendiate altre due auto: la Bmw di un imprenditore, una Fiat Punto che era parcheggiate nei pressi e che è andata parzialmente distrutta. Anche in questo caso è stato tempestivo l’intervento dei vigili del fuoco e dei carabinieri che hanno avviato le attività di indagine.

Foto di repertorio

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un segnale tangibile dell’assoluta attenzione e priorità dell’Arma a invogliare le donne vittime di violenze a denunciare
Il maltempo che in queste ore si sta abbattendo sulla Sicilia sta causando notevoli disagi per passeggeri e parenti in attesa
Il ragazzo non accettava la fine del rapporto ed è stato arrestato. La denuncia è partita dai familiari della vittima, minorenne
L’iniziativa è delle Camere del lavoro Cgil. Discussione ha parlato di come la violenza sulle donne sia l’effetto di una cultura radicata e diffusa
Iniziativa è parte della campagna multipiattaforma "Non rimanere in silenzio" di contrasto alla violenza contro le donne
Manca poco per il giorno più atteso: Aquile e Lupi si ritroveranno in B a distanza di 33 anni dall'ultima volta
È sucesso a bordo di una nave Msc che stava per attraccare. Disperate, le figlie di 5 e 9 anni chiamavano la mamma, che non sapeva nuotare
Dall’anno prossimo, il beneficio cesserà completamente e sarà sostituito dall’Assegno di inclusione, con requisiti diversi e più stringenti
Non è chiaro se le condizioni del pontefice lo consentiranno di svolgere l’Angelus domani e l’udienza generale prossimamente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved