Esemplare di tartaruga caretta caretta salvata da un Guardacoste della Finanza di Vibo

E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà

Recuperata in mare, a circa 1 miglio nautico dalle coste di Briatico nel vibonese, una tartaruga Caretta Caretta, in evidente stato di difficoltà, avvistata da un Guardacoste della Guardia di Finanza in servizio di pattugliamento, che l’ha tratta in salvo con l’aiuto del Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale di Vibo Valentia. Recuperata a bordo del gommone del Corpo, la tartaruga è stata poi trasportata nel porto di Vibo Valentia ed affidata alle cure del Veterinario dell’ASP della città e dei professionisti del Centro Recupero Tartarughe e Animali Marini di Montepaone (CZ).

L’esemplare, incluso nella convenzione CITES e nella Red List della International Union for the Conservation of Nature, è considerata specie vulnerabile per il rischio estinzione e, l’intervento tempestivo dei finanzieri, ha così permesso di evitare conseguenze letali per l’animale, già fortemente debilitato.I Finanzieri della Stazione Navale di Vibo Valentia, nell’ambito delle quotidiane attività di sorveglianza costiera e vigilanza in mare, hanno avvistato a poca distanza dalle coste di Briatico (VV) l’esemplare in evidente stato di difficoltà. Informata la locale Capitaneria di Porto al fine di predisporre l’intervento del veterinario, la tartaruga dopo la visita da parte dello stesso è stata affidata al personale del Centro specializzato catanzarese, per essere sottoposta ad approfondimenti diagnostici.

L’esemplare, incluso nella convenzione CITES e nella Red List della International Union for the Conservation of Nature, è considerata specie vulnerabile per il rischio estinzione e, l’intervento tempestivo dei finanzieri, ha così permesso di evitare conseguenze letali per l’animale, già fortemente debilitato.I Finanzieri della Stazione Navale di Vibo Valentia, nell’ambito delle quotidiane attività di sorveglianza costiera e vigilanza in mare, hanno avvistato a poca distanza dalle coste di Briatico (VV) l’esemplare in evidente stato di difficoltà. Informata la locale Capitaneria di Porto al fine di predisporre l’intervento del veterinario, la tartaruga dopo la visita da parte dello stesso è stata affidata al personale del Centro specializzato catanzarese, per essere sottoposta ad approfondimenti diagnostici.

L’animale è risultato essere una tartaruga comune caretta caretta, di sesso femminile.La costante presenza in mare delle unità navali del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, impegnate in attività di polizia e di contrasto alla pesca illegale, hanno permesso negli ultimi mesi di individuare e sanzionare numerosi pescatori abusivi, sequestrando reti e attrezzi da pesca irregolari che non solo non assicurano la selezione delle catture, ma creano il forte rischio di ferire animali appartenenti a specie tutelate o per le quali le catture sono addirittura contingentate, come nel caso del tonno rosso.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved