Esplode la protesta in Cina contro le restrizioni anti-Covid, manifestazioni in diverse città

Malgrado le misure restrittive, i contagi hanno raggiunto un record dall'inizio della pandemia, con 31.527 casi registrati mercoledì scorso
covid cina

Esplode la protesta in Cina contro la politica “zero-Covid” imposta dal governo di Pechino. Manifestazioni di dissenso stanno scoppiando in diverse città e nelle università, compresa Shanghai, dove centinaia di persone hanno cantato ‘Dimettiti, Xi Jinping! Dimettiti, Partito Comunista!’. E, malgrado le misure restrittive, i contagi hanno raggiunto un record dall’inizio della pandemia, con 31.527 casi registrati mercoledì scorso.

Secondo l’Adnkronos, a Urumqi, capitale della provincia cinese dello Xinjiang, la folla è scesa in piazza dopo la morte di dieci persone bloccate in un palazzo in fiamme. Video circolati sui social, riferisce la Bbc, mostrano la gente scesa in strada ieri notte che scandisce slogan, agita i pugni aria e travolge una barriera eretta da addetti della municipalità in tute protettive. Ieri le autorità hanno promesso una graduale uscita dalle misure anti covid, senza accennare alle proteste.

Secondo l’Adnkronos, a Urumqi, capitale della provincia cinese dello Xinjiang, la folla è scesa in piazza dopo la morte di dieci persone bloccate in un palazzo in fiamme. Video circolati sui social, riferisce la Bbc, mostrano la gente scesa in strada ieri notte che scandisce slogan, agita i pugni aria e travolge una barriera eretta da addetti della municipalità in tute protettive. Ieri le autorità hanno promesso una graduale uscita dalle misure anti covid, senza accennare alle proteste.

Urumqi è sottoposta a restrizioni anti covid da agosto. Giovedì un incendio in un blocco di appartamenti ha causato dieci morti e nove feriti. Secondo numerosi post online, i soccorsi sono stati resi difficili dalle misure anti Covid. Un residente ha raccontato alla Bbc che agli abitanti del palazzo in fiamme è stato impedito di uscire.

Le autorità negano e i riferimenti sui social alle proteste anti lockdown di Urumqi sono state cancellate. Tuttavia oggi è stato annunciata a graduale uscita dal confinamento nelle parti della città considerate a basso rischio di contagio. Lo Xinjiang è abitato dalla minoranza musulmana degli uiguri, che la Cina è accusata di perseguitare. Non è la prima volta che si verificano proteste in Cina contro la politica zero covid adottata dal governo di Pechino.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved