Calabria7

Tentata estorsione, “mille euro al mese per i carcerati”: arrestato 40enne

arresti reggio

La polizia di Stato di Reggio Calabria ha arrestato l’autore di una tentata estorsione, aggravata dal metodo mafioso, ai danni del titolare di un commerciante reggino. Al termine delle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri, gli uomini della Sezione Reati contro il Patrimonio e la Pubblica amministrazione della Squadra mobile e dell’Ufficio Volanti, hanno dato esecuzione agli arresti domiciliari nei confronti di Matteo Iannò, 40 anni, per tentata estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso.

I fatti risalgono al 19 febbraio e sono stati ricostruiti dagli investigatori della Squadra mobile e dai tecnici del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica per la Calabria sotto le direttive del sostituto procuratore Roberto Placido Di Palma. Al titolare di un esercizio commerciale era stata recapitata una missiva contenente una richiesta estorsiva di mille euro al mese da destinare al sostentamento dei “carcerati”, con la minaccia dell’incendio del negozio. Gli accertamenti hanno permesso di rilevare sulla busta e sulla lettera delle impronte dell’arrestato.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Tragedia al maneggio di Catanzaro, è morto Vincenzo Marino. Il cordoglio del sindaco

Mimmo Famularo

Alla guida di un’auto dopo aver assunto sostanze stupefacenti: denunciato

manfredi

Tenta di strangolare l’ex fidanzata, arrestato georgiano a Reggio Calabria

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content