Estorsioni tra Vibo e Rosarno col metodo del “cavallo di ritorno”, tutto da rifare

Il Tribunale collegiale di Vibo ha accolto l'eccezione di incompetenza territoriale avanzata dal collegio difensivo degli imputati
cavallo di ritorno

Punto e a capo. Tutto da rifare per il processo scaturito dall’operazione denominata “Trailer fee”, relativa a episodi di estorsione con il cosiddetto “cavallo di ritorno” tra Vibo e Rosarno. Il Tribunale collegiale di Vibo, infatti, ha accolto l’eccezione di incompetenza territoriale avanzata dal collegio difensivo degli imputati. La stessa, inoltre, era stata già proposta in udienza preliminare e in quella stessa sede rigettata. La difesa ha posto l’accento sulla competenza del Tribunale di Palmi in quanto la prima dazione di danaro sarebbe avvenuta nel territorio di Rosarno. Il Tribunale ha dunque disposto la restituzione degli atti alla Procura presso il Tribunale di Palmi con conseguente regressione del processo alla fase delle indagini preliminari.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il governatore ha assicurato: "Stiamo andando avanti comunque con i concorsi"
Da ottobre a dicembre prossimi, però, ci sarà un contributo straordinario, crescente con il numero dei componenti familiari
La polizia ha dichiarato ai giornalisti che il movente dell'attacco non è ancora chiaro
Gli studenti seguiranno le lezioni nel suggestivo Complesso di San Domenico, a pochi passi dall'ospedale dell'Annunziata dove svolgeranno i tirocini
La versione dell'autista, però, parlerebbe di uno stop già annunciato in precedenza, dopo aver riscontrato un problema tecnico
Il riconoscimento per l’impegno e il ruolo svolto nella sua attività di docente, di professionista e di autore di due testi originali
Occhiuto ha affidato la reggenza di Azienda Zero al già commissario straordinario dell'Azienda ospedaliera di Cosenza
Faccia a faccia proficuo tra le parti, intenzionate a porre fine alla lunga serie di incidenti, alcuni mortali, sulla Trasversale delle Serre
Numerose segnalazioni arrivate da cittadini ed esercenti. La precisazione: non saranno necessarie misure prudenziali da parte dei residenti
L'uomo stava lavorando alla ristrutturazione di un'abitazione quando il solaio è crollato sotto i suoi piedi. Inutili i soccorsi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved