Euribor manipolato, da Catanzaro una sentenza storica di vittoria per i consumatori

La Corte di Appello ha riconosciuto la nullità della clausola dell’euribor di un mutuo a causa di pratiche illecite riguardanti la manipolazione dei tassi di interesse
assolto furto

Una recente sentenza emessa dalla Corte di Appello di Catanzaro rappresenta una vittoria nella tutela dei diritti dei consumatori nel settore finanziario. La sentenza, che coinvolgeva un caso di mutuo a tasso variabile a cui era abbinato un contratto derivato a copertura della variazione dei tassi, ha sottolineato la necessità di maggiore trasparenza e responsabilità da parte delle istituzioni finanziarie.

Nel caso in questione, il giudice ha riconosciuto la nullità della clausola dell’euribor del mutuo stipulato nel 2005 a causa di pratiche illecite riguardanti la manipolazione dei tassi di interesse ed ha dichiarato la nullità del contratto di derivati. Questa manipolazione, confermata dalla Commissione Antitrust Europea nel 2013, ha portato alla nullità della clausola contrattuale relativa alla determinazione del tasso di interesse, in quanto contraria a norme imperative.

Nel caso in questione, il giudice ha riconosciuto la nullità della clausola dell’euribor del mutuo stipulato nel 2005 a causa di pratiche illecite riguardanti la manipolazione dei tassi di interesse ed ha dichiarato la nullità del contratto di derivati. Questa manipolazione, confermata dalla Commissione Antitrust Europea nel 2013, ha portato alla nullità della clausola contrattuale relativa alla determinazione del tasso di interesse, in quanto contraria a norme imperative.

La Corte con decisione collegiale ha disposto la nomina di un consulente tecnico (Ctu) a cui ha affidato il compito di ricalcolare le prestazioni di dare avere tra le parti ed ha dichiarato la nullità del contratto di derivati . Questo ricalcolo prevede l’applicazione del tasso legale molto più conveniente rispetto ai tassi convenuti. La sentenza della Corte di Appello di Catanzaro, per come evidenzia l’avvocata Elena Mancuso, responsabile regionale dell’Adusbef Calabria, offre un precedente significativo per i consumatori che si trovano in situazioni simili.

Questa decisione ribadisce l’importanza per i consumatori di essere informati sui propri diritti e rafforza la protezione dei consumatori e invita tutti coloro che si trovano in situazioni simili a non esitare a far valere i propri diritti attraverso le vie legali disponibili.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved