Calabria7

Europee: a Catanzaro comizio di Roberto Fiore (Forza Nuova)

di Nico De Luca – Gli appuntamenti elettorali con la destra (stavolta estrema) a Catanzaro non sono finiti con il comizio del vicepremier Matteo Salvini.

Poche ore dopo, a pochi metri dal palco in Prefettura, un altro in PIazza Grimaldi ha ospitato il gruppo dirigente regionale di Forza Nuova che ha presentato i due candidati circoscrizionali alle prossime europee.

Si tratta di Alessandra Leuzzi e di Angelo Francesco Fazzari. La prima ha dato forfait per motivi di lavoro mentre il secondo ha esposto al drappello di presenti il suo programma. Veemente l’intervento del coordinatore regionale Davide Pirillo, degno prologo per il segretario nazionale Roberto Fiore che prima di salire sul palco si è intrattenuto con i giornalisti.

Nel nostro programma c’è l’opposizione chiara e netta a questa Europa. Siamo forse gli unici a sostenere la necessità di dover lasciare questa Europa – ha detto il segretario di Forza Nuova – e col consenso popolare crearne un’altra, greco-romana, senza lo sfruttamento con cui la BCE costringe i popoli attraverso idee di stampo liberal-massoniche”.

Salvini dice che l’Italia deve riprendersi il proprio ruolo prima di finire con essere uno stato islamico. Lei che risponde? “ Di sicuro lui dice cose che condividiamo ma…se la sua speranza è quella di fare accordi col PPE in Europa casca male. Ci sarà un aumento delle liste nazionalista e quest’ansia di rivolta non potrà sfociare in un accordicchio con BPE ed i partiti nazionalisti”.

Forte polemica per la manifestazione di FN alla Sapienza dove ci saràò il sindaco di Riace. “Cosa deve insegnare costui ai nostri studenti in un Ateneo glorioso che ha sfornato grandi pensatori, grandi professionisti: allucinante una lectio magistralis del signor Mimmo Lucano. Ci concentreremo su questo signore con i metodi democratici che ci sono consentiti”.

E se ve lo vietano? “Ormai il loro fine, quello del PD, è quello di bloccare, di vietare, di reprimere, fare processi: uno stato poliziesco supportato forse dal 5 % della popolazione. La gente vuole poter fare in base a quello che pensa”.

Nelle regionali sarete in campo?Più giro la Calabria e più penso che saremo in campo. C’è la necessità di una forza pulita, italiana, cattolica, pulita forte, anti-massonica; si perchè questa regione è ancora retta in gran parte dalla massoneria”.

In Lombardia nuova tangentopoli, in Calabria accuse di corruttela sia a chi è in carica sia a chi si candida a governare. ” Emerge che questa nuova classe politica, sia di centrodestra che di centrosinistra, ricalca i percorso di quelle vecchie. L’unica classe politica coraggiosa, che non cede ai ricatti di BCE, Bruxxerles, di Strasburgo, delle grandi lobbies: abbiamo maturato venti anni di lotte che ci rendono immuni a questi rischi. C’è bisogno di una forza nuova, c’è bisogno di Forza Nuova“.

Davanti alle bandiere sventolanti il comizio si è concluso con l’Inno di Mameli.

Redazione Calabria7

 

 

 

 

 

 

Articoli Correlati

Catanzaro, I Quartieri: “Bandiera bianca, Cavallaro si è arreso”

Mirko

Tallini precisa: Nessun diktat di Forza Italia ad Abramo

Mirko

Bruno Bossio (PD): “Sindaci comuni che hanno scelto fusione truffati dal Governo”

Matteo Brancati