Calabria7

Ex Legnochimica, in Appello non luogo a procedere per sindaco Rende

avvocati catanzaro

I giudici della Corte di appello di Catanzaro hanno  confermato il non luogo a procedere per il sindaco di Rende Marcello Manna e il dirigente Francesco Azzato, mentre hanno confermato l’assoluzione per l’ex assessore comunale Francesco D’Ippolito. Non ha retto nemmeno in appello l’accusa di omessa bonifica e disastro ambientale nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Cosenza sull’inquinamento provocato dagli impianti dell’ex Legnochimica, l’azienda situata in contrada Volpe. Era stato il procuratore aggiunto Marisa Manzini a proporre ricorso contro la sentenza emessa in primo grado.  Nell’inchiesta è rimasto coinvolto anche il liquidatore della Legnochimica Pasquale Bilotta, nei cui confronti è in corso il processo per disastro ambientale causato dalla bonifica dei luoghi.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Pistola con matricola abrasa e hashish in casa, un arresto nel Catanzarese

manfredi

Franco Corbelli cittadino onorario di Tarsia

manfredi

Covid e scuola in Calabria, si torna in classe ma molti sindaci prorogano chiusura

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content