Falcomatà e Guarascio, “prove tecniche” di futura collaborazione

Partecipazione dei cittadini nella gestione dei beni comuni, autonomia differenziata, risanamento degli enti locali, reputazione e identità delle città post scioglimento. Questi alcuni dei tanti temi discussi ieri sera durante l’incontro su “Città e partecipazione – Ripensiamo gli Enti locali a misura dei cittadini”, al quale, oltre al candidato a sindaco di Lamezia Terme, Eugenio Guarascio, ha partecipato anche Giuseppe Falcomatà, sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria.

Ad aprire l’incontro il segretario del Partito Democratico di Lamezia Terme, Antonio Sirianni, che ha ricordato la profonda opera di rinnovamento che il Pd ha realizzato negli ultimi mesi in città, la cui prova è proprio la proposta di Guarascio e delle liste a lui collegate. Sono poi intervenuti due candidati consiglieri delle liste in appoggio a Guarascio: Gioacchino Tavella (Pd) ha affrontato il tema dell’autonomia differenziata e dei patti di collaborazione tra Comune e cittadini, mentre Amedeo Colacino (Lista Guarascio Sindaco) ha posto l’attenzione sull’importanza di rafforzare il rapporto tra Lamezia e i comuni del circondario, in un’ottica di crescita dell’intera area.

Ad aprire l’incontro il segretario del Partito Democratico di Lamezia Terme, Antonio Sirianni, che ha ricordato la profonda opera di rinnovamento che il Pd ha realizzato negli ultimi mesi in città, la cui prova è proprio la proposta di Guarascio e delle liste a lui collegate. Sono poi intervenuti due candidati consiglieri delle liste in appoggio a Guarascio: Gioacchino Tavella (Pd) ha affrontato il tema dell’autonomia differenziata e dei patti di collaborazione tra Comune e cittadini, mentre Amedeo Colacino (Lista Guarascio Sindaco) ha posto l’attenzione sull’importanza di rafforzare il rapporto tra Lamezia e i comuni del circondario, in un’ottica di crescita dell’intera area.

Nel ringraziare Giuseppe Falcomatà della sua presenza, Eugenio Guarascio ha rimarcato la grande opportunità che rappresenta una collaborazione con il sindaco di Reggio Calabria anche per la sua recente esperienza amministrativa che è riuscita a ridare vita e dignità a una città come Reggio Calabria, piegata dallo scioglimento del Consiglio comunale. «Le primissime cose da fare saranno risanare l’Ente comunale e contemporaneamente ridare fiducia ai cittadini. – ha dichiarato Guarascio – Nell’ottica di una ripresa economica dell’ente e dello sviluppo del territorio, non andrà tralasciato il decoro urbano, la digitalizzazione e la “sburocratizzazione” del Comune e la messa in campo di politiche per l’agevolazione delle aziende con risposte immediate da parte del Comune. Inoltre, si punterà sul fare sistema con i Comuni dell’hinterland per una crescita comune. Noi rappresentiamo il nuovo, – ha concluso Guarascio – siamo noi la vera novità di questa campagna elettorale: il nostro unico obiettivo è prenderci l’onere di un Ente comunale attualmente allo sfascio per riportarlo alla normalità democratica ed economica».

In chiusura, Giuseppe Falcomatà ha raccontato come sta affrontando la sua consiliatura e come è stato difficile ridare speranza e fiducia ai cittadini dopo lo scioglimento del Consiglio comunale: «La cosa più complicata non è stata iniziare il risanamento delle casse comunali, seppure sia un’impresa difficilissima. La cosa sicuramente più complicata è stata restituire la dignità alla città e ai cittadini, è stata ricominciare a ricostruire la reputazione di Reggio Calabria. Saremo vicini a Lamezia, – ha concluso Falcomatà – daremo tutto il nostro aiuto a Guarascio una volta eletto. Lavoreremo insieme per ricostruire anche questa città».

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Gli sms dell'uomo: "Non ci saranno sempre i carabinieri a proteggerti"
Pubbliredazionale
L'appuntamento è nato dalla collaborazione con il Gruppo Coscia. Sarà l'occasione per ammirare le nuove collezioni del prestigioso marchio
Le forze dell’ordine hanno scoperto che si trattava di un 37enne che era ai domiciliari
Nessun arresto, non trattandosi di flagranza di reato, ma la posizione dei due intercettati in Calabria è al vaglio degli inquirenti
"Ogni anno attraversano lo stretto 10 milioni di passeggeri. Con un ponte tutto questo non avrà un vantaggio sotto il profilo ambientale?"
L'orario era stato fissato alle 4 di mattina, ma i dati riportati nel decreto dicono altro
"Ai giovani dico di restare in Calabria, ma il percorso è duro. Bisogna seguire a qualsiasi costo la strada dritta, mai prendere scorciatoie"
Ehi Rama a Lungro: "È molto importante imparare la vostra storia e la vostra esperienza"
Coinvolti anche alcuni camici bianchi dell’ospedale di Melito Porto Salvo. Nelle scorse settimane erano già state emesse 11 misure cautelari
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved