Calabria7

Falsi diplomi a Vibo, sospesa la direttrice dell’Ufficio scolastico regionale

Il Ministero dell’Istruzione ha formalmente sospeso Maria Rita Calvosa, direttrice dell’Ufficio Scolastico Regionale rimasta coinvolta nell’inchiesta condotta dalla Procura di Vibo nome in codice “Diacono”. E’ quanto annuncia in una nota Lucio Ficara della Cgil. Della decisione sono stati infatti ufficialmente informati i sindacati.
L’amministrazione d’ufficio verrà ora affidata a Stefano Versari e Giovanni Boda, capi dipartimento del ministero.

“La vicenda giudiziaria che ha decapitato i vertici della massima amministrazione scolastica calabrese – afferma Lucio Ficara – lascia attonito e disorientato tutto il mondo scolastico della regione che fu di Tommaso Campanella. La nostra scuola e tutta la società calabrese avrebbe bisogno, nel senso inteso proprio da Campanella, di una nuova rinascita di giustizia e verità, una restituzione della cosa pubblica e del sapere, ad una classe dirigente degna d’onore”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Cavalcavia Giovino, Ursino: “Operazioni per igiene e sicurezza”

Mirko

Anas: Catanzaro, proseguono lavori illuminazione gallerie della 106

Matteo Brancati

Catanzaro, ripetuti furti notturni ai mezzi parcheggiati al Corvo

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content