Calabria7

Falsifica documenti di una donna in coma, va in banca e preleva 15mila euro

Caporalato

Dopo avere falsificato il documento di una donna ricoverata in ospedale in coma, si è presentata alla sua banca spacciandosi per lei e ha prelevato almeno 15.000 euro in poche settimane.

Fino a ieri quando è stata scoperta e arrestata dai Carabinieri di Bologna. Si tratta di una 32enne di origine francese, domiciliata a Ferrara, che risponderà di truffa aggravata e continuata, sostituzione di persona e possesso di documenti falsi. Sono stati gli impiegati dell’agenzia bancaria, in zona San Donato, ad avvisare il 112 per segnalare che c’era una cliente che stava tentando di prelevare 2.500 euro in contanti, utilizzando una carta d’identità sospetta. All’arrivo della pattuglia la donna stava tentando di allontanarsi in taxi, ma è stata fermata. Dopo aver tentato di imbrogliare anche i militari, esibendo la carta d’identità di una donna italiana con la foto sostituita, ha infine consegnato un altro documento che ha permesso di identificarla nella 32enne francese, con precedenti di polizia.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Abusi su 14enni adescati in oratorio, tre arresti

Mirko

Coronavirus meno letale in Italia, ma attenzione al Sud

Damiana Riverso

Coronavirus, entro fine marzo tutta la popolazione di Israele sarà vaccinata

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content