Famiglia colpita da fulmine a Soverato, la pesante accusa di un turista: “Nessun bagnino presente”

"Ho dovuto praticare il massaggio cardiaco sotto la grandine - racconta l'uomo - aspettando che le linee telefoniche del 118 fossero disponibili e che arrivassero i soccorsi"
Famiglia colpita da fulmine a Soverato, la pesante accusa di un turista: "Nessun bagnino presente"

“Nessun bagnino era presente sulla spiaggia”. Questa la pesante accusa di un turista in merito a quanto accaduto nel primo pomeriggio di ieri su una spiaggia pubblica a Soverato (LEGGI), in provincia di Catanzaro. Una famiglia di turisti lombardi, infatti, era stata colpita da un fulmine conseguente ad un violentissimo acquazzone abbattutosi sulla nota località ionica. “Ho dovuto praticare il massaggio cardiaco sotto la grandine – racconta ancora l’uomo intervenuto – aspettando che le linee telefoniche del 118 fossero disponibili e che arrivassero i soccorsi”. I quattro turisti partiti da Bergamo per una piacevole vacanza – marito, moglie, bimbo e nonna – si trovavano in riva al mare quando l’improvviso temporale si è scatenato. L’uomo, attualmente in coma, è stato trasferito ieri, nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale Pugliese-Ciaccio.

 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved