Fare per Catanzaro: “Centro sociale polivalente, ridare decoro che merita”

“L’inaugurazione del Centro sociale polivalente di rione De Filippis, è stato un traguardo importante per i residenti di questo popoloso quartiere della città, che questa struttura hanno voluto con forza, soprattutto nel ricordare la figura di Rosario Fasano, al quale è intitolata”.

Lo scrive in una nota il Gruppo consiliare di Fare per Catanzaro.

Lo scrive in una nota il Gruppo consiliare di Fare per Catanzaro.

“Si tratta di un’opera importante che serviva e ci auspichiamo serva ancora a catalizzare partecipazione e aggregazione da parte dei cittadini nel ricordo di una persona che ha creduto nei valori del sociale e della solidarietà.

Il Centro mette a disposizione dei giovani e non solo, un ampio spazio per praticare sport e attività ricreative, divenendo un punto di riferimento per combattere concretamente l’isolamento e ogni forma latente di degrado sociale.

Anche questa meravigliosa struttura ha carenza di manutenzione ed è stata abbandonata al proprio destino, invasa da sterpaglia, pannelli solari destinati all’illuminazione mancanti, guaina del tetto assente in più punti che avrà, dopo due anni dalla nostra prima denuncia del 21/01/2018 comportato seri danni al tetto.

Apprendiamo oggi, dopo solo 730 giorni dalle nostra prima denuncia che, il Sig. Franco Longo è riuscito a trovare qualche minuto del suo prezioso tempo per verificare finalmente la gestione farlocca delle opere pubbliche, “promettendo” una determinata somma per la ristrutturazione del Centro Sociale Fasano.

Ci auguriamo che tali promesse non restino una chimera, come i lavori di riqualificazione di Via Italia, l’ampliamento dei loculi nei cimiteri della città, o come i vecchi giochi tolti da Villa Trieste dei quali attendiamo da due anni un inventario e di sapere la loro futura collocazione essendo stati acquistati con soldi pubblici, tasse dei cittadini.

Ci rivolgiamo quindi al Sindaco Sergio Abramo, affinché intervenga tempestivamente alla risoluzione delle problematiche sopra esposte e affinché restituisca finalmente alla struttura il decoro che merita a beneficio dell’intera comunità” – conclude la nota.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved