Calabria7

‘Fare per Catanzaro’: “Vigili urbani capro espiatorio per manchevolezze Amministrazione comunale”

codacons comune catanzaro

“I vigili urbani stanno diventando un comodo capro espiatorio per tutte le manchevolezze di un’Amministrazione comunale allo sbando. Capiamo i consiglieri comunali che segnalano disfunzioni, ma noi riteniamo ingiusto che si scarichi tutto sulla polizia municipale che, per precise responsabilità del sindaco, è oggi senza guida politica”. Lo scrive in una nota il gruppo consiliare “Fare per Catanzaro”,

“Se il corso è diventato una trappola per la gabbia di ferro voluta da Abramo e dai suoi architetti di fiducia, la colpa è dei vigili.  Se il commercio ambulante dilaga senza regole, la colpa è dei vigili. Sia chiaro. Nessuno mette in discussione il fatto che gli agenti debbano fare il loro dovere e che, in caso di errori, debbano assumersi qualche responsabilità.

Ma da qui ad indicare come unici responsabili dello sfascio della città i vigili urbani ce ne vuole.
Abramo non è solo il sindaco, è anche l’assessore alla polizia urbana. Invece di dedicarsi al potenziamento e al rafforzamento del corpo, preferisce passare le sue giornate ad ordine trame per la sua (improbabile) candidatura alla presidenza della Regione.
Chi doveva pretendere la riorganizzazione del corpo ?
Chi doveva assicurare il potenziamento dell’organico ?
Nel piano delle assunzioni,Abramo e la sua maggioranza hanno preferito ingrossare altri settori.
Mentre era necessario rimpolpare il numero degli agenti da utilizzare in strada.
Chi doveva preoccuparsi di trovare i soldi per nuove tecnologie e per nuovi mezzi ? Per nuovi corsi di perfezionamento ?

Un corpo lasciato alla deriva dalla politica che in ogni caso continua a dare le risposte che può. E’ necessario ristabilire un nuovo rapporto di fiducia tra i vigili urbani e la popolazione, ma pensiamo che l’attuale sindaco non sia in grado di fare questo.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Scontro tra due auto a Catanzaro, nessun ferito

manfredi

Inquinamento ambientale nel torrente “Cantagalli” a Lamezia, c’è un indagato

Mimmo Famularo

‘Ndrangheta a Lamezia, confiscati beni per 350mila euro a Vincenzo Torcasio

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content