Calabria7

Farmabusiness, ricorso di Tallini al Riesame di Catanzaro per ottenere la libertà

Ricorso al Tribunale del Riesame. La difesa di Mimmo Tallini presenterà istanza per revocare gli arresti domiciliari o, in subordine, affievolire la misura cautelare emessa dal gip distrettuale di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta Farmabusiness sui presunti intrecci tra ‘ndrangheta, imprenditoria e politica nel settore della distribuzione dei farmaci. La conferma arriva dallo stesso legale dell’ex presidente del Consiglio regionale della Calabria, l’avvocato Enzo Ioppoli. I termini per presentare il ricorso scadranno lunedì prossimo e i giudici saranno chiamati a fissare la data dell’udienza durante la quale la difesa di Tallini cercherà di smontare le ipotesi accusatorie formulate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Il politico catanzarese è ai domiciliari dallo scorso 19 novembre con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa e voto di scambio politico-mafioso.

L’interrogatorio davanti al gip

Nell’interrogatorio di garanzia tenutosi martedì scorso davanti al gip del Tribunale di Catanzaro Giulio De Gregorio, Tallini non è rimasto in silenzio e non si è avvalso della facoltà di rispondere. Ha parlato e ha risposto alle domande del giudice che ha firmato l’ordinanza e a quelle del procuratore aggiunto Capomolla e del sostituto procuratore Guarascio che invece hanno coordinato le indagini della Dda fornendo la propria versione dei fatti in modo particolareggiato, anche attraverso precisi riferimenti temporali e documentali per contrastare l’ipotesi accusatoria. Nel corso dell’interrogatorio ha escluso categoricamente di avere avuto rapporti, di qualsiasi natura, con la criminalità organizzata e, in particolare, ha escluso la sua consapevolezza in ordine al coinvolgimento di famiglie mafiose nell’iniziativa imprenditoriale Farma Italia. L’indagato ha riferito di essersi interessato a tale iniziativa in quanto gli è stata illustrata da persone che riteneva affidabili e competenti e, inoltre, perché riteneva il progetto interessante per la ricaduta che avrebbe potuto avere nel territorio calabrese sul piano occupazionale. Tallini ha spiegato, non senza momenti di commozione, come è nato il coinvolgimento del figlio Giuseppe il quale ha continuato a lavorare nella società Farmaeko anche quando ormai lui voleva che smettesse a causa degli scarsi risultati conseguiti che hanno richiesto cospicui apporti economici del figlio. “Quanto all’appoggio elettorale – aveva spiegato l’avvocato Ioppoli in una nota inviata agli organi di stampa a margine dell’interrogatorio di garanzia – da parte di esponenti della criminalità organizzata, al di là delle millanterie, Tallini ha dimostrato, fornendo anche i nomi di tutte le persone che lo hanno sostenuto nel circondario crotonese durante le competizioni elettorali, di non aver mai né chiesto, né ricevuto alcun appoggio da associazioni criminali, potendo contare, invece, sui molti voti di tanti sostenitori che lo hanno sempre apprezzato e stimato durante la sua lunga attività politica”. (mi.fa.)

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, l’informativa del Ros e la nuova indagine che prende forma

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, ombra del clan su appalti e il ruolo del tecnico della Provincia di Catanzaro

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, intrecci tra ‘ndrangheta e politica: Il consigliere comunale e i favori al clan

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, Tallini interrogato per quattro ore: “Io lontano dalla ‘ndrangheta” (VIDEO)

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, Tallini si dimette da presidente del Consiglio regionale

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, la “persuasione” di Tallini contro la dirigente “indisponente”

LEGGI ANCHE | Arresto Tallini, l’imbarazzo di Abramo e i silenzi assordanti della politica

LEGGI ANCHE | La Dda: carcere per Tallini. Il gip: legami certi con la ‘ndrangheta, ma va ai domiciliari

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, il summit intercettato e il ruolo di Tallini

LEGGI ANCHE | Farmabusiness, il grande elettore di Tallini e la figura dell’ex primario del Gemelli

LEGGI ANCHE | L’ascesa di Tallini: da consigliere comunale a presidente del Consiglio regionale

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, duro colpo alla cosca Grande Aracri: 19 arresti (NOMI)

LEGGI ANCHE | Operazione FarmaBusiness, arrestato il presidente del Consiglio regionale Tallini

LEGGI ANCHE | Riciclaggio in farmaci di proventi mafiosi, 25 gli indagati (NOMI-VIDEO)

LEGGI ANCHE | ‘Ndrangheta, gli affari e la scalata della cosca Grande Aracri fra traffici e 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fondi Ue, Ferrara: “130 mln Por Calabria a rischio revoca”

Matteo Brancati

Abramo: “Bene Capitano Ultimo, ma c’è emergenza rifiuti” (VIDEO)

manfredi

Rotundo: “DC Fitness Wellness, il primo centro a Catanzaro”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content