Calabria7

Farmaci a domicilio da Centro Regionale Cefalee a pazienti cronici

coronavirus piscopio

La SOC  di Neurologia ed il Centro Cefalee  dell’ Ospedale Pugliese – Ciaccio  di Catanzaro ha attivato  un servizio gratuito  di consegna a domicilio di farmaci innovativi gli anticorpi monoclonali per i pazienti affetti da cefalea cronica in trattamento ambulatoriale .

Con ordinanza n°4 del Presidente della Regione Calabria della 10 marzo scorso , nell’ ambito delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’ emergenza epidemiologica da COVID-19 ,  al fine di assicurare il contenimento della possibile diffusione del virus è stata disposta la sospensione di tutte le attività ambulatoriali diagnostiche e terapeutiche erogate dalle Aziende Sanitarie ed Ospedaliere incluse le strutture private accreditate.

CHI NE NE HA DIRITTO

Il Centro Cefalee a riferimento regionale dell’ Ospedale  Pugliese – Ciaccio è stato il primo Centro Cefalee ad utilizzare in Regione Calabria gli anticorpi monoclonali nel trattamento delle sindromi emicraniche croniche;; attualmente usufruiscono di tale farmaco circa 50 pazienti , distribuiti in tutto il territorio regionale e afferenti al nostro ospedale.

Tale somministrazione farmacologica viene eseguita con cadenza mensile per un intervallo di tempo di  almeno 12 mesi e le disposizioni attuative sulle misure di contenimento  al contagio emanate hanno impedito ai pazienti la somministrazione del farmaco in un regime di continuità terapeutica .

Considerata l’ innovazione terapeutica per il trattamento delle sindromi emicraniche a media ed elevata frequenza , il personale medico del Centro Cefalee del nostro ospedale in particolare il Direttore della SOC Neurologia dr. Domenico Bosco e il dr. Rosario Iannacchero responsabile del Centro Cefalee , per favorire  la somministrazione  del  trattamento farmacologico al paziente cefalalgico cronico, hanno pianificato in collaborazione con l’ azienda farmaceutica Novartis un progetto di consegna a domicilio del farmaco .

IL PROGETTO

Il progetto EMI Home Delivery  sviluppato in  ambito nazionale , e a cui  partecipano  i Centri Cefalee Italiani  di riferimento regionale  con  l’ obiettivo di supportare i pazienti affetti da emicrania in cura con gli anticorpi monoclonali  che nella fase pre –emergenza ricevevano il farmaco in ospedale mentre nella fase attuale hanno difficoltà  a reperire l’ innovativo presidio terapeutico . Questa iniziativa sostiene i  pazienti che durante gli attacchi cefalalgici, molto frequenti, sono impossibilitati a recarsi in ospedale per l’approvvigionamento del farmaco e aiutarli a superare le difficoltà logistiche di reperimento del farmaco in questione .

Il servizio domiciliare  è gratuito  sia per il paziente che  per il Centro Cefalee, ma  viene sostenuto dall’ azienda farmaceutica Novartis nell’ ambito delle iniziative a sostegno dei pazienti per emergenza COVID-19 e si avvale di PHSE partner specializzato nella consegna dei farmaci a domicilio .

Il Progetto EMI Home Delivery  è già partito in Calabria  con la distribuzione  del farmaco per i  primi 11 pazienti cefalalgici  . Questa iniziativa favorisce una conoscenza delle reali esigenze dei pazienti in questo periodo e la vicinanza dei medici per la soluzione dei loro attuali problematiche .

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

La Stella Cometa di Betlemme visibile a Natale dopo 800 anni: quando e come vederla

Antonio Battaglia

Il maestro orafo Gerardo Sacco ha battuto il Covid: “Sono guarito”

Mimmo Famularo

Caos Sanità, Uil: “Dopo 20 giorni ancora nessun commissario”

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content