Calabria7

Fase 2, Conte: “Non ci sono le condizioni per tornare alla normalità”

Giorno della Memoria

“Tutti speravano di tornare presto alla normalità ma non ci sono le condizioni per tornare alla normalità, ce lo dobbiamo dire in modo chiaro e forte”.

E’ quanto ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Milano. “Stiamo facendo tanti sacrifici, non è questo il momento di mollare, di un liberi tutti. Questo governo – ha aggiunto – non cerca consenso, vuole fare le cose giuste anche se ciò potrebbe scontentare i cittadini”. “Non è questo il momento di mollare, questo governo non cerca il consenso ma di fare cose giuste, anche se questo deve scontentare un gran numero cittadini”: lo ha detto il presidente del Consiglio. “Abbiamo introdotto qualche allentamento ma è chiaro che non possiamo mollare in questa fase”, ha detto.

“Lo preciseremo nelle faq, ma non significa che si può andare a casa di amici, a fare delle feste. Si andranno a trovare persone con cui ci sono rapporti di parentela o stabili relazioni affettive”, così Conte a Milano, dove ha ricordato che “un quarto dei contagiati è negli appartamenti”. Conte è arrivato con la mascherina in Prefettura a Milano, tappa iniziale della sua prima visita in Lombardia da quando è scoppiata l’emergenza coronavirus. Conte incontrerà il prefetto di Milano, Renato Saccone, il sindaco Giuseppe Sala, il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, e Carlo Bonomi, da poco nominato presidente di Confindustria. Al termine della riunione Conte si recherà a Bergamo e a Brescia. E’ la prima visita di Conte in Lombardia dall’inizia della crisi Covid-19.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro da Vivere: “Crotone da Vivere tassello importante”

Mirko

Klaus Davi scrive a Falcomatà: non lasciamo soli i ragazzi dell’Archi Calcio

Carmen Mirarchi

Morano Calabro, inizia consiliatura sindaco De Bartolo

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content