Fatta brillare una bomba della Seconda guerra mondiale: oltre 400 evacuati

L'intervento, eseguito intorno alle nove e mezza dai genieri dell'esercito, aveva richiesto l'evacuazione di chi abitava nell'area di 258 metri intorno alla bomba

Si è concluso con successo il disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto a Rastignano, nel comune di Pianoro. La bomba d’aereo, pesante circa 52 kg e con una carica esplosiva di tritolo di circa 25, era stata scoperta dagli operai di un cantiere che sta eseguendo dei lavori di messa in sicurezza di alcune aree danneggiate dall’alluvione dello scorso maggio. La bomba era in pessime condizioni ma ancora attiva.

L’intervento, eseguito intorno alle nove e mezza dai genieri dell’esercito, aveva richiesto l’evacuazione di chi abitava nell’area di 258 metri intorno alla bomba. 465 persone hanno dovuto lasciare temporaneamente le proprie case (all’inizio l’evacuazione era stata stimata per 2900 residenti) e sono state ospitate nella struttura di accoglienza predisposa dall’esercito. È stata anche chiusa la linea ferroviaria direttissima Bologna-Firenze.

Le operazioni, dirette e coordinate dalla Prefettura di Bologna e dal Comando Forze Operative Nord di Padova, si sono svolte in tre fasi: prima è stata costruita, intorno al punto in cui è stata rinvenuta la bomba, una struttura temporanea di protezione per mitigare i danni in caso di esplosione accidentale. Poi, per neutralizzare l’ordigno, sono stati rimossi i sistemi di innesco e infine la bomba è stata fatta brillare in un’area sicura.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un segnale tangibile dell’assoluta attenzione e priorità dell’Arma a invogliare le donne vittime di violenze a denunciare
Il maltempo che in queste ore si sta abbattendo sulla Sicilia sta causando notevoli disagi per passeggeri e parenti in attesa
Il ragazzo non accettava la fine del rapporto ed è stato arrestato. La denuncia è partita dai familiari della vittima, minorenne
L’iniziativa è delle Camere del lavoro Cgil. Discussione ha parlato di come la violenza sulle donne sia l’effetto di una cultura radicata e diffusa
Iniziativa è parte della campagna multipiattaforma "Non rimanere in silenzio" di contrasto alla violenza contro le donne
Manca poco per il giorno più atteso: Aquile e Lupi si ritroveranno in B a distanza di 33 anni dall'ultima volta
È sucesso a bordo di una nave Msc che stava per attraccare. Disperate, le figlie di 5 e 9 anni chiamavano la mamma, che non sapeva nuotare
Dall’anno prossimo, il beneficio cesserà completamente e sarà sostituito dall’Assegno di inclusione, con requisiti diversi e più stringenti
Non è chiaro se le condizioni del pontefice lo consentiranno di svolgere l’Angelus domani e l’udienza generale prossimamente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved