Femminicidio Cecchettin, i messaggi di Filippo Turetta a Elena: “Fai accendere il telefono a Giulia”

Al secco "no" della sorella della vittima, il reo confesso aveva aggiunto: "Perché?! No, non è giusto. Mi aveva promesso ieri che mi scriveva durante la giornata"

Settimane prima del femminicidio di Giulia CecchettinFilippo Turetta aveva inviato alcuni messaggi alla sorella della giovane, Elena, che testimoniano il controllo che il reo confesso voleva esercitare sull’ex fidanzata.  “Ciao, scusa, puoi far accendere il telefono alla Giulia e farglielo lasciare acceso?”, aveva scritto Turetta che poi, quando Elena gli aveva risposto con un secco “no”, aveva aggiunto: “Perché?! No, non è giusto. Non può non cagarmi per tutte ste ore. Mi aveva promesso ieri che mi scriveva durante la giornata”. Il ragazzo aveva ribadito il concetto con quattro punti di sospensione e aveva continuato: “Dille almeno che le ho scritto”. Lo rivela la trasmissione “Chi l’ha visto”, che ha trasmesso la conversazione.

Elena Cecchettin non aveva ceduto alle richieste di Turetta e, anzi, aveva provato a far ragionare il giovane: “Filippo dalle un attimo di respiro”. Parole che avevano scatenato la reazione di Turetta: “Di respiro da cosa – aveva scritto infatti il ragazzo -. Mi aveva promesso che mi mandava qualche foto e video della giornata, scusa”. E poi aveva concluso: “Grazie”.

Elena Cecchettin non aveva ceduto alle richieste di Turetta e, anzi, aveva provato a far ragionare il giovane: “Filippo dalle un attimo di respiro”. Parole che avevano scatenato la reazione di Turetta: “Di respiro da cosa – aveva scritto infatti il ragazzo -. Mi aveva promesso che mi mandava qualche foto e video della giornata, scusa”. E poi aveva concluso: “Grazie”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sul posto sono presenti, oltre ai soccorritori, le squadre di Anas e delle Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità in loco
La difesa ha dimostrato il non coinvolgimento nei fatti contestati e la totale inconsapevolezza di essere partecipe di un disegno criminoso
Accolta l'istanza difensiva all'esito dell'interrogatorio di garanzia in cui l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere
Il progetto che ha partecipato alla call europea ha trai partner anche la Umg di Catanzaro, l'Università Mediterranea di Reggio, e la Regione Calabria
Il presidente Mancuso: “Il Consiglio si dota di una tecnologia emergente nell’ambito della sperimentazione ingegneristica”
Il comune nel Cosentino mira a diventare una meta ambita per gli amanti dell'arte, della cultura e della gastronomia
L'assessore regionale ai Trasporti Emma Staine: “Attuare un sistema di trasporti intermodale che possa agevolare il rilancio del territorio”
Iscritti sul registro i vertici di Endered Italia. L'inchiesta è partita dalla denuncia di un altra azienda a proposito delle gare per le convenzioni
I nuovi dettagli dall'inchiesta: dall'ex direttrice ai colleghi la "mobilitazione" per aiutare la candidata privilegiata a superare gli esami
L’iniziativa del Coordinamento provinciale a sostegno del popolo palestinese partirà da Piazza Matteotti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved