Calabria7

Fine contratto per psicologi e assistenti sociali nei comuni, i sindacati: “Rinnovare le posizioni”

piano persone scomparse-alt

Dopo 15 mesi di lavoro oggi il loro contratto nelle varie amministrazioni comunali volge al termine. Sono gli assistenti sociali, amministrativi, sociologi, psicologi, pedagogisti, ed educatori e per il rinnovo della loro posizione si è svolto questa mattina un incontro tra la Cgil e NidiL Cgil Area Vasta Catanzaro, Crotone e Vibo, alla presenza di Antonio Cimino, Emanuela Arena, la delegazione assistenti sociali Pon Inclusione, e il capo di gabinetto della Prefettura di Catanzaro, Vito Turco.

Figure fondamentali per le famiglie che vivono in situazione di disagio

“Durante l’ incontro – si legge in una nota di Cgil e Nidil –  si è sottolineata l’ importanza che tali figure hanno avuto e hanno all’ interno dei comuni in cui, fino a oggi, hanno espletato la propria attività lavorativa.
Alla data odierna, per la maggior parte dei lavoratori, dopo quasi 15 mesi la loro attività con contratto in somministrazione termina. Si è anche sottolineato il paradosso che da domani si verrà a creare nei territori che, fino ad oggi hanno usufruito di queste figure, per dare supporto a tutte quelle famiglie, cittadini, che si trovano in difficoltà socio-economiche, ritrovandosi a loro volta in una condizione di disoccupazione.
Si è chiesto, quindi, al capo di gabinetto di scrivere al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per far sì che i contratti vengano prorogati almeno fino al 31 dicembre.  Di fatti il Decreto Ristori, prevede la possibilità, di proroga per i contratti a termine senza restrizioni fino a fine anno, e azzeramento dei rinnovi già effettuati in tempo di Covid. Dopo la proroga della legge di bilancio 2021 (L. n. 178 del 30.12.2020) , nel nuovo Decreto Sostegni è contenuta una ulteriore proroga alla normativa di emergenza sui contratti a tempo determinato, utilizzabile fino al 31 dicembre 2021 e dare così la possibilità a tutte le lavoratrici e lavoratori di poter rientrare nelle procedure concorsuali previste dal comma 802. A normativa vigente, in caso contrario, si andrebbe ad escludere una parte di queste figure operanti negli ambiti territoriali con progetti finanziati nell’ ambito del Pon Inclusione che, non abbiano maturato i 3 anni al 31/12/2020, rendendo quindi necessaria visto quanto sopra evidenziato la proroga della disposizione prevista dall’ art. 20, comma, 2, lettera b), del Dlgs 75/2017. Il capo di gabinetto Turco – conclude la nota –  si è reso disponibile a inoltrare nell’ immediato tale sollecitazione al Ministero invitando, la Cgil e il l Nidil ad aggiornarci al 03 giugno per eventuali ed auspicati riscontri”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lavoratori dell’Az spa, depositata risoluzione ad Ufficio Presidenza Comune

manfredi

Azienda unica ospedaliera Catanzaro, Puccio: “Grande risultato”

Matteo Brancati

Avvocato catanzarese concorrente a “I soliti Ignoti” su Rai Uno

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content