Calabria7

Finge un malore per evadere dai domiciliari: arrestato 55enne nel Reggino

arrestato albanese

Nei giorni scorsi, in Arghillà di Reggio Calabria,  il personale della polizia di Stato della Questura di Reggio Calabria, in servizio di controllo del territorio, ha arrestato A.M. 55enne reggino, responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari.

Gli operatori della volante hanno accertato che il soggetto non fosse in casa ed i familiari, nell’intento di far eludere il controllo di polizia al congiunto, riferivano agli agenti che era stato colto da un malore e si trovava al pronto soccorso. Altro personale delle volanti interveniva, quindi, presso il GOM reggino dove effettivamente rintracciava l’uomo che, non mostrando alcuna patologia evidente, parlava al telefono davanti ai locali del pronto soccorso.

Agli agenti delle volanti, il 55enne reggino, non forniva giustificazioni esaustive che motivassero la sua presenza fuori dalla sua abitazione e neppure la mancata comunicazione alle forze di polizia di un suo eventuale malessere. Il malvivente è stato accompagnato presso gli uffici della Questura e arrestato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari cui risulta sottoposto. Ieri l’autorità giudiziaria competente ha convalidato l’arresto e disposto che l’uomo venisse ricollocato agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Carabinieri trovano cocaina in un thermos, indagini nel Reggino

Matteo Brancati

Le richieste del sindaco di San Ferdinando a Salvini (SERVIZIO TV)

Carmen Mirarchi

Il maltempo che danneggia le ferrovie, servizi riprogrammati

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content