Fiorita: “Azienda unica, trovare soluzione condivisa”

pugliese-ciaccio

Il consigliere comunale Nicola Fiorita interviene in merito alla proposta di legge che sancisce l’integrazione tra le aziende ospedaliere di Catanzaro. Per il leader di Cambiavento la proposta “rappresenta uno straordinario passo in avanti. Un evento molto atteso dalla città, che non può rischiare di perdere i finanziamenti per la costruzione del nuovo ospedale e, soprattutto, che non può rischiare di perdere il suo ruolo di guida della sanità regionale”.

“Ora si tratta di completare il cammino- scrive il consigliere comunale – ponendo in essere tutto quello che è necessario perché la proposta arrivi in porto e perché la legge che sarà approvata non contenga punti deboli o profili di illegittimità che vanificherebbero gli sforzi sin qui compiuti”.

“Ora si tratta di completare il cammino- scrive il consigliere comunale – ponendo in essere tutto quello che è necessario perché la proposta arrivi in porto e perché la legge che sarà approvata non contenga punti deboli o profili di illegittimità che vanificherebbero gli sforzi sin qui compiuti”.

Secondo Fiorita si deve “valutare con la giusta attenzione quanto sostenuto dai parlamentari del Movimento 5 Stelle, le cui obiezioni – o perlomeno alcune di esse – certamente meritano un approfondimento. La vicenda è particolarmente delicata e il tempo a disposizione per risolverla positivamente scarseggia. L’integrazione è un nodo non più rinviabile affinché l’efficienza della rete sanitaria calabrese migliori in maniera sensibile e la cittadinanza abbia così accesso ad un sistema di cure di più alto livello. È quindi obbligatorio, a mio avviso, che si tenga alta l’attenzione affinché la proposta di legge licenziata dalla Commissione regionale Sanità superi le criticità che sono emerse. A tal proposito, è evidente che si deve perseguire la strada tracciata dall’on. Arturo Bova utilizzando il momento della discussione per introdurre tutti quegli emendamenti che permetterebbero di arrivare all’approvazione di una normativa efficace”.

Il leader di Cambiavento fa un appello  a tutti i rappresentanti istituzionali in seno al Consiglio regionale e al Parlamento. “Si parlino senza pregiudizi, si confrontino, ma soprattutto  – aggiunge in una nota – si sbrighino a trovare una soluzione condivisa che metta al riparo la legge da qualsiasi rischio. In ballo  – conclude – non ci sono solo centinaia di milioni di euro di finanziamenti per la sanità dell’area centrale calabrese, non ci sono solo le risorse necessarie a dotare Catanzaro di un ospedale moderno ed efficiente, ma c’è soprattutto il futuro della qualità della rete sanitaria che serve tutti i cittadini calabresi”.

redazione calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il faro degli inquirenti è stato acceso su vicende di narcotraffico internazionale e riciclaggio dei proventi in attività commerciali in Germania
L’incidente è avvenuto su un tratto urbano della statale 106 jonica. Il conducente non si sarebbe accorto della segnalazione che dava indicazioni di rallentare
L'assessore regionale al lavoro: "La Calabria deve investire su giovani e imprese e lo potrà fare solo ascoltando le esigenze imprenditoriali"
Il tecnico toscano, che ha allenato varie squadre tra cui Empoli, Parma e Lecce, ha firmato un contratto fino a giugno
La canzone intitolata "Il Canto del legno" sarà eseguita nelle commemorazioni del primo anniversario della tragedia in cui morirono 94 persone
“Servono ulteriori 11 miliardi per l’ammodernamento totale della ‘strada della morte’. Non consentiremo la realizzazione di lotti incompleti”
All'incontro tenutosi presso la sede dell'Università Pontificia della Santa Croce, Helga Procopio e Francesco Mancuso hanno rappresentato la città capoluogo calabrese
L'incontro è avvenuto nel Liceo Scientifico Zaleuco, dove il magistrato ha risposto alle domande dei ragazzi e ha approfondito tematiche attuali
Vista la gravità della ferita è intervenuto l'elisoccorso, che ha trasportato la vittima all'ospedale "Annunziata" di Cosenza
Secondo un sondaggio, il 44% si sente inadeguato e insicuro dovuto all'ipercompetizione a scuola, che rende più difficile imparare
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved