Focolaio coronavirus nel carcere di Crotone, 29 detenuti positivi

Oltre ai casi già accertati sono 34 i detenuti che hanno avuto contatti stretti con soggetti positivi e sono in attesa dell’esito del tampone molecolare
carcere crotone

Focolaio di covid 19 all’interno della casa circondariale di Crotone dove 29 detenuti sono risultati positivi al virus e altri 34 hanno avuto contatti stretti con soggetti positivi e sono attualmente in attesa dell’esito del tampone molecolare. Numeri alti considerato che la popolazione carceraria al momento è di 130 persone. Lo rivela il garante comunale dei detenuti, Federico Ferraro, in una nota spiegando che “in stretta sinergia con la direzione dell’istituto detentivo e con la direzione sanitaria penitenziaria si sta monitorando l’evolversi del contagio”. La direzione del carcere ha emesso un ordine di servizio volto all’isolamento dei casi risultati positivi sia al tampone molecolare che a quello antigienico.

Sospesi colloqui e socialità

Sospesi colloqui e socialità

“Ai detenuti coinvolti – spiega Ferraro – saranno inibite temporaneamente le attività comunitarie, compresi i colloqui in presenza ed attività ricreative al chiuso. Per i detenuti risultati positivi sono stati previsti monitoraggi pluriquotidiani”. Anche il personale della polizia penitenziaria – rende noto Ferraro – “verrà periodicamente sottoposto al tampone antigenico prima di ogni accesso nella locale struttura detentiva”, mentre “i soggetti che hanno avuto nei giorni scorsi contatti stretti con casi accertati sono stati sottoposti a regime di ‘grande sorveglianza sanitaria’ ed isolamento”. Il Garante ha sollecitato la direzione della casa circondariale “per un immediato colloquio in modalità digitale con una delegazione della popolazione detenuta, di soggetti non risultati positivi, che si terrà nella mattinata di domani 19 maggio, in accordo con il coordinatore dei colloqui”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Le armi vendute alle più importanti cosche calabresi, dai Giampà di Lamezia, agli Arena di Isola, ai Mancuso di Limbadi
La denuncia del consigliere regionale e presidente del Gruppo Misto a palazzo Campanella: "E' l'ora di cambiare registro"
Nella giornata della Legalità la clamorosa storia di un coraggioso imprenditore antimafia che finisce sottoprocesso dopo aver denunciato i suoi aguzzini
La rassegna diretta da Alessandro e Gianvito Casadonte dal 24 al 29 maggio coinvolgerà il pubblico degli studenti
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved