Fondi Ue, avanzamento progetto banda ultra larga al 67%

Bonus internet veloce

E’ pari a 26,5 milioni la spesa finora certificata registrata per l’Asse “Sviluppo dell’Agenda digitale” del Por Calabria 2014-2020. Il dato emerge dall’informativa sullo stato di avanzamento della spesa dei fondi comunitari della Regione illustrata al Comitato di Sorveglianza che si è svolto nei giorni scorsi all’Università di Reggio Calabria.

“L’Asse – ricorda l’informativa  – sostiene, da un lato, il consolidamento dell’infrastruttura a banda ultra larga, con l’obiettivo di dotare tutti i Comuni calabresi di una connessione minima pari a 30 megabyte al secondo e, dall’altro, lo sviluppo e l’offerta di nuovi servizi online. A fronte di una dotazione finanziaria pari a 168,9 milioni, l’Asse registra un costo ammissibile totale delle operazioni selezionate di 99,7 milioni (pari al 59,0%) e pagamenti per 27 milioni (pari al 16,0%) e una spesa certificata di 26,5 milioni”.

“L’Asse – ricorda l’informativa  – sostiene, da un lato, il consolidamento dell’infrastruttura a banda ultra larga, con l’obiettivo di dotare tutti i Comuni calabresi di una connessione minima pari a 30 megabyte al secondo e, dall’altro, lo sviluppo e l’offerta di nuovi servizi online. A fronte di una dotazione finanziaria pari a 168,9 milioni, l’Asse registra un costo ammissibile totale delle operazioni selezionate di 99,7 milioni (pari al 59,0%) e pagamenti per 27 milioni (pari al 16,0%) e una spesa certificata di 26,5 milioni”.

All’avanzamento della spesa certificata, spiega la Regione nell’informativa, hanno contribuito varie procedure, tra queste quelle della “Banda Ultra Larga e sviluppo digitale seconda fase”, per un importo pari a 30 milioni e una spesa certificata di 17,6 milioni: “Tale procedura, in corso di realizzazione, presenta – si legge nel report – un avanzamento fisico del 67%, con collaudo dei lavori presso 110 Comuni”.

Risultano poi “concluse le attività di sviluppo e implementazione, in corso le attività di collaudo delle numerose componenti del sistema, e rilasciati 5 applicativi” del Sistema informativo sanitario regionale, che ha un importo pari a 16 milioni e una spesa certificata di 5,4 milioni. “E’ in corso di attuazione”, poi, il Progetto strategico “Calabriaimpresa.eu”  (importo 3,8 milioni e una spesa certificata 1,3 milioni), che prevede la realizzazione di una soluzione di accesso unico ai servizi e agli strumenti digitali dell’amministrazione regionale per le imprese. “Sono state poi avviate – aggiunge l’informativa regionale – ulteriori procedure  che contribuiranno in futuro al conseguimento degli obiettivi dell’Asse”: tra queste lo “Sviluppo Banda Larga in Calabria in attuazione della delibera Cipe del 6 agosto 2015, numero 65”,  per un importo pari a 13,5 milioni, con i lavori aggiudicati ad aprile 2019, e il “Fascicolo sanitario elettronico in Calabria”  (importo pari a 2,6 milioni)”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved