Calabria7

Fratoianni a Cosenza al fianco del candidato sindaco Formisani: “I poveri non hanno colpe” (FOTO)

di Maria Teresa Improta –  Il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni oggi pomeriggio ha fatto tappa a Cosenza. Una visita apprezzata dai simpatizzanti, che hanno partecipato con entusiasmo al comizio del parlamentare toscano a sostegno della candidatura a sindaco della città dei bruzi di Valerio Formisani con Cosenza in Comune. Fratoianni in Calabria darà supporto anche all’aspirante governatore della Regione Luigi de Magistris rappresentato nell’incontro odierno in piazza 11 Settembre dai candidati della circoscrizione nord Anna Greco e Angelo Broccolo.

Fratoianni: “Un’altra Calabria è possibile”

“Dopo l’urto della pandemia – ha affermato Fratoianni – l’Italia ha scoperto i problemi che assillano la quotidianità dei cittadini dall’istruzione alla sanità fino al trasporto pubblico. E’ emerso con la didattica a distanza che tra i banchi delle scuole c’è diseguaglianza perché il lockdown ha interrotto quel circuito che fa della scuola un luogo magico cooperativo dove si è tutti uguali. Di fronte alla forbice indecente che divide gli italiani per fasce di reddito chiedere la redistribuzione delle grandi ricchezze in favore di chi non arriva al giorno dopo è buon senso. Eppure da 8 anni presento in Parlamento, a più riprese, l’emendamento per dare alle famiglie con reddito inferiore a 30mila euro libri di testo gratuiti nel ciclo di studi della scuola dell’obbligo, ma non passa. Gli altri partiti sono sordi alle esigenze dei genitori in questi giorni combattono per ingegnarsi su come acquistare i libri ai propri figli. E’ normale che dopo aver smantellato la sanità sul territorio, aver abolito la medicina preventiva, aver dato in pasto la salute ai privati i nostri ospedali sono al collasso. Lo stesso vale per i trasporti pubblici, ci siamo resi conto di aver svenduto tutto, esternalizzando un servizio essenziale e poi ci sorprende per le odierne ricadute. Sono state distrutte le tutele sindacali, sono state favorite le delocalizzazioni e poi ci si meraviglia che appena un’azienda entra in crisi licenzia. Fare il parlamentare è ben retribuito, lo posso garantire, per questo fa rabbia ascoltare chi dice che il Reddito di cittadinanza va eliminato nella retorica che se sei povero la colpa è tua che sei svogliato, mentre si procede ad affidare con meccanismi clientelari miliardi di finanziamenti ai soliti noti privi di idee di sviluppo sostenibili. Dovrebbero vergognarsi. Bisogna rimettere le cose in ordine. Occorre una vera inversione di tendenza, investire in istruzione, salute, mobilità, lavoro. E’ un lavoro faticoso, ma si può fare. Cambiare Cosenza e la Calabria è possibile e necessario”. 

Valerio Formisani: “

Il candidato sindaco Valerio Formisani ha ricordato il percorso di Cosenza in Comune, la lista indipendente che lo sostiene. “Siamo nati 5 anni fa e siamo riusciti a resistere perché non ci lasciamo abbattere. Abbiamo unito le forze dell’associazionismo e quelle della sinistra alternativa: Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista e Verdi. Siamo l’unica possibilità per i cosentini di sentirsi davvero rappresentati e appoggiamo con convinzione la coalizione di de Magistris che è l’unica capace di fare opposizione sociale. A Cosenza attualmente siamo in una condizione di ingovernabilità a causa del welfare distrutto e dei debiti. I 10 anni di amministrazione Occhiuto ci restituiscono una città ripiegata su se stessa, in completa sofferenza. Stiamo vivendo una gestione opaca della cosa pubblica dove le decisioni non superano il portone di Palazzo dei Bruzi e non danno spazio al confronto. L’ambiente è stato stravolto, deturpato, l’inquinamento è aumentato con chiusure prive di logica che hanno congestionato il traffico, con piazza prive di verde, senza un ciclo dei rifiuti virtuosi. Il covid ha evidenziato tutti i guasti del sistema territoriale sanitario cosentino, di fatto inesistente affidato. Abbiamo la necessità di far funzionare le energie della città aprendo gli spazi inutilizzati. Il nostro impegno è e sarà costante. Il problema serio del voto di scambio, reso noto in tv nei giorni scorsi dall’assessore De Cicco, che è un pubblico ufficiale, e ha detto di  conosce i nomi di chi ha operato lo scambio utilizzandolo per favori personali è scandaloso. Soprattutto in virtù del suo successivo silenzio. Siamo in campo per cambiare questa città abbiamo bisogno di tutta la vostra intelligenza, forza e voglia di cambiare. Cosenza in Comune è l’unica lista di sinistra diversa nei contenuti e nell’ispirazione culturale”.

Elezioni comunali a Cosenza, presentate 29 liste: tutti i candidati (NOMI)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Spaccia hashish e marijuana a scuola, denunciato 17enne nel Cosentino

Andrea Marino

Regionali, Tansi: “Per creare lavoro? Nulla, solo chiacchiere!”

Andrea Marino

“Tagli alla politica”, cara Regione non ci costerai di meno

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content