Freddata in auto la nuora del boss calabrese a Montreal: l’ombra della ‘ndrangheta in Canada

Le terre canadesi si tingono di giallo dopo il rinvenimento di Claudia Iacono, imparentata con una figura di spicco della mala calabrese

Una donna, Claudia Iacono, è stata rinvenuta morta in Canada, a Montreal, uccisa nella sua auto mentre si trovava all’esterno del salone che gestiva in Côte-des-Neiges. La Iacono era la nuora di Moreno Gallo, che era una figura molto influente della malavita calabrese nella città del Quebec prima che, dieci anni fa, venisse ucciso in Messico, a distanza di tre anni dall’omicidio di Nicola Rizzuto, fatto fuori da un cecchino, mentre era in casa. Il collegamento tra gli omicidi dei due boss Rizzuto e Gallo per gli inquirenti canadesi era evidente, visto che Rizzuto organizzò l’acquisizione siciliana, nel 1978, della mafia di Montreal dall’organizzazione Cotroni, i cui membri provenivano dalla Calabria, cosa che generò dissidi.

L’omicidio resta un giallo

L’omicidio resta un giallo

La polizia canadese, però, sostiene che dai rilievi appare che chi ha sparato non fosse un sicario professionista e che l’omicidio è avvenuto in pieno giorno e non risponde alle dinamiche della criminalità organizzata, e per questo l’ipotesi è che la pista della sua morte possa anche essere ricercata altrove.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Stessa sentenza per un avvocato-imprenditore e due dirigenti del Comune napitino. L'operazione indaga lo sfruttamento di una concessione in località Savelli
Maysoon Majidi è stata arrestata a Crotone per favoreggiamento all'immigrazione: secondo le testimonianze distribuiva cibo e acqua a bordo
Sono previsti ulteriori loculi da realizzare nei cimiteri di Lido e Santa Maria, ma al momento non c'è ancora una data definita
Pugno più duro dall’amministrazione comunale contro il fenomeno sempre più frequente del “lancio del sacchetto”
Le valvole riducono la volumetria polmonare. Si tratta di una novità terapeutica effettuata da pochi centri in Italia
Il presidente del Consiglio regionale e il Garante dei detenuti hanno inviato una lettera al ministro della Giustizia e al capo del Dap chiedendo un intervento tempestivo
Nella regione ci sono più di 2.500 pasticcerie e imprese dolciarie, 1.900 le imprese artigiane, rappresentando il 78,6% del settore
Portato in struttura per le conseguenze di una rissa con altri reclusi, ha tentato di scagliarsi contro il personale sanitario in servizio
L'intervento, spiegano le associazioni, "oltre a essere non giustificato da reali esigenze, ha danneggiato sotto vari profili il territorio"
Il caso
Microfoni aperti al capo dell’opposizione in consiglio comunale di Maierato, Danilo Silvaggio. L’impianto autorizzato dalla Regione Calabria. Cresce la preoccupazione tra i cittadini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved